Connect with us

Magazine

La dieta per ritrovare la forma dopo le feste, quali cibi mangiare

Published

on

dieta depurativa dopo abbuffata

Le abbuffate durante le feste portano tanti chili in più nel corpo e anche tanto gonfiore. Cosa fare per sgonfiare e ritornare in perfetta forma? La prima cosa da fare ovviamente è bere molta acqua, per idratarsi bene. Sono necessari almeno otto bicchieri di acqua al giorno per idratarsi a fondo, indispensabili soprattutto se si decide di seguire una dieta. L’eccesso di cibo durante le feste mette a dura prova il fegato, che ha bisogno quindi di essere depurato. Ad una dieta sana ed equilibrata bisogna anche abbinare una leggera attività fisica. Tuttavia, vi sono dei cibi da consumare ogni giorno per depurarsi, ecco quali sono.

Dieta: Quali cibi mangiare ogni giorno

Una dieta perfetta per avere presto una forma fisica invidiabile anche dopo aver abusato di cibo durante le feste è quella a base di frutta e verdura, ottime per rafforzare le difese immunitarie. Fra i cibi da consumare ogni giorno vi sono i pomodori, potenti antiossidanti e ideali per stimolare il metabolismo. Ottimi per depurare e sgonfiare, sono indicati da introdurre nell’alimentazione giornaliera. Ottimi anche i cetrioli, ad elevato contenuto di acqua e indicati per combattere la ritenzione idrica. Perfetti da consumare anche crudi, sono ideali per disintossicare e depurare l’organismo. Da assumere regolarmente è anche la curcuma, spezia dalle eccellenti proprietà antiinfiammatorie e antiossidanti, ideale per diminuire il colesterolo e migliorare la salute della circolazione.

Cibi poveri di grassi e ricchi di proteine

Altro alimento che non può mancare sulla tavola per la dieta dopo le feste è il cavolo, perfetto per saziare e povero di grassi. Anche lo yogurt magro è povero di calorie ma  ricco di proteine ed  è indicato da assumere al mattino per colazione oppure a metà mattino come spuntino. Ottima è anche la papaya, un frutto ideale per espellere le tossine e accelerare la digestione assicurando una linea perfetta.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Turismo

Agriturismi in Puglia salvano il turismo 2021

Il turismo 2021 ha salvato gli agriturismi in Puglia

Published

on

agriturismi in Puglia

Quest’anno il turismo è stato salvato dagli agriturismi in Puglia. Grazie a queste strutture, infatti, coloro che hanno sentito l’esigenza di trascorrere momenti di relax e divertimento, e il turismo ha subito un incremento di incassi di oltre 1,6 miliardi di euro. E’ quanto ha stimato Coldiretti Puglia, che ha analizzato la situazione che si è registrata nei tre mesi della stagione estiva. Ora, però, visto che è subentrato il rientro nelle città, Coldiretti ha lanciato un allarme per il ritorno allo smart working. Le attività di ristorazione subiranno un altro contraccolpo per la riduzione dei consumi che saranno una conseguenza inevitabile del lavoro a casa.

Agriturismi in Puglia hanno aumentato i consumi

Dopo i segnali di ripresa, secondo Coldiretti Puglia il ritorno allo smart working avrà infatti conseguenze inevitabili sul sistema agroalimentare regionale, che dopo la fine del lockdown si era rimesso in attività. Il cibo, ha detto Coldiretti, è diventato la voce principale del budget delle famiglie in vacanza e circa un terzo della spesa di residenti e stranieri è destinato alla tavola per consumare pasti in ristoranti, trattorie, pizzerie o agriturismi. Proprio gli agriturismi in Puglia sono stati i luoghi più frequentati nella regione. Queste strutture hanno consentito a tutti di immergersi nella natura e di gustare buon cibo all’aria aperta.

Cibo ruolo centrale nella vacanza made in Italy

Il presidente di Terranostra Puglia, Filippo De Miccolis, ha sottolineato che l’agriturismo e il cibo hanno una importanza fondamentale nella vacanza made in Italy. Queste strutture hanno consentito di far vivere le vacanze in sicurezza in un periodo di pandemia come quello attuale e hanno fatto avvicinare le persone alla natura senza rischi per la salute. Diverse strutture hanno anche fornito alloggi e  sistemazioni adatte per le famiglie e per tutti coloro che le hanno scelte anche per gustare cibo genuino e piatti della tradizione. Per tanti è stato come un vero ritorno alle origini, e su questa scia si continua a lavorare per dare il meglio agli ospiti.

Continue Reading

Trending