Bari-Porto
View of Bari Harbour Riconoscimento editoriale: Wikipedia

BARI – E’ in atto nella città pugliese l’organizzazione di un grande progetto. Il calderone delle idee interessanti della primavera 2019 è in continuo aggiornamento, e viene arricchito da nuove proposte che potrebbero fare la differenza in questa stagione. Il movimento 5 stelle è l’assoluto protagonista dell’organizzazione, il quale cercherà l’accordo per applicare al Parco del Castello il Piano Regolatore del Porto. “Prime importanti aperture per il Parco del Castello a Bari. Un risultato per il quale il Movimento 5 Stelle si è dato molto da fare in questi anni a tutti i livelli e che riteniamo fondamentale per il futuro della nostra città”. Lo dichiara la candidata sindaca del M5S Elisabetta Pani dichiarando che l’Autorità portuale ha dato il lasciapassare ad inserire il progetto, il quale ancora non completo ma in fase di creazione. Esso verrà presentato a breve.

Grazie al massimo impegno dei consiglieri comunali Francesco Colella e Sabino Mangano, della consigliera regionale Antonella Laricchia e dei parlamentari Gianmauro Dell’Olio, Emanuele Scagliusi e Giuseppe Brescia che hanno interloquito con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con l’Autorità Portuale, il Demanio, il Provveditorato delle Opere Pubbliche e il Comitato Parco Castello – prosegue Pani – ci siamo resi conto che non era ancora stato avviato un concreto lavoro di connessione in rete di tutti questi attori che devono confrontarsi per la buona riuscita del progetto. Per questo ci stiamo impegnando affinché vengano fatti tavoli periodici, si superino tutte le difficoltà tecniche e le criticità, come ad esempio quella della disponibilità dei parcheggi, per arrivare a questo importante traguardo”.

La disponibilità dell’Autorità Portuale e di tutti gli attori coinvolti è un segnale importante– conclude – che apprezziamo e che apre le porte a un lavoro intenso fatto di confronto, condivisione e costanza che ci impegniamo a coordinare con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per rendere Bari una città sempre più attrattiva”.