Taranto-porto
View of Taranto's harbour Riconoscimento editoriale: Wikipedia

TARANTO – Arriva il Comunicato stampa dell’assessore regionale allo Sviluppo Economico  Mino Borraccino: “Proficuo incontro sulla Blue Economy in Assessorato regionale allo Sviluppo Economico, a Bari. Alla presenza del presidente di ARTI (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione della Regione Puglia), di rappresentanti del distretto nautico regionale e del distretto nautico Magna Grecia, di rappresentanti dell’ITS della logistica, dei funzionari della Sezione internazionalizzazione  dell’Assessorato regionale allo Sviluppo Economico  e di Puglia  Sviluppo, abbiamo discusso del settore della nautica, settore in crescita nella nostra regione, e  della organizzazione degli eventi a tema da calendarizzare in Puglia. Intendiamo organizzare il lavoro seguendo una direttrice: quella della regionalità degli eventi. Stiamo valutando di partire infatti a settembre con una “due giorni”  di approfondimenti seminariali con tutti gli stakeholder  del settore, a Bari.

Successivamente programmare per la prima settimana di ottobre, l’evento centrale del  mese della nautica in Puglia: una fiera nautica di quattro giorni a Taranto. La splendida cornice naturale del Molo Sant’Eligio, e dunque tutta la città vecchia, dal 3 al 6 ottobre, ospiterebbero l’evento incastonato all’interno di altre manifestazioni culturali a tema della Blue Economy. Mentre dal 13 al 17 ottobre, a Brindisi, si potrebbe tenere la fiera nautica dell’usato. Per gli eventi a latere delle fiere abbiamo previsto il coinvolgimento di startup, spin-off  e altre attività del tessuto produttivo pugliese.

Esprimo la mia soddisfazione per l’entusiasmo che anima la programmazione di questi eventi. Dopo oltre 30 anni potrebbe tornare così a Taranto la fiera nautica e ciò rappresenterebbe una sfida importante, che intendiamo affrontare con grande impegno: doveroso per una  città di mare, per una regione con oltre 800 km di costa.

Un ringraziamento particolare al collega consigliere regionale, Gianni Liviano, per aver dato la stura a questi eventi attraverso la presentazione di uno specifico emendamento, approvato in sede di bilancio dal Consiglio regionale, che destina 200.000 euro per queste manifestazioni.”