Taranto Via Amendola
Pixabay

Presso Bari, è in atto il progetto di costruzione della nuova sede del mercato cittadino, che si troverà in via Amendola.

Il motivo del rinvio dell’apertura ci è spiegato da Giuseppe Galasso, assessore comunale di Bari ai Lavori Pubblici: «Il mercato di via Amendola – afferma – fa parte di una lottizzazione che lo prevedeva insieme con altre opere private. Ci consegneranno la struttura, dopo il collaudo, tra la fine di settembre e gli inizi di ottobre. I concessionari, intanto, ci sono. Si tratta di attendere i tempi previsti per l’assegnazione definitiva. Poi, bisogna dare loro il tempo di allestire».

Continua Carla Palone, assessore allo Sviluppo economico di Bari:«Volendo – spiega – avremmo potuto anche spingere per anticipare, ma avevamo concordato anche con gli operatori di via Nizza di aspettare l’arrivo delle graduatorie. Sarebbe stato inopportuno cominciare con la metà dei box vuota. Sono davvero soddisfatta di come è andato il bando. Sono state tante le richieste di partecipazione, maggiori rispetto alla disponibilità. Resta da assegnare un solo posto, previsto specificamente per un coltivatore diretto. Aspettiamo domande».

Michele Cellamare, 42 anni, venditore di frutta, dichiara: «Siamo pronti – dice -. Non vediamo l’ora di cominciare la nuova avventura. Sono sicuro, cambieremo la nostra vita. Non se ne poteva più di queste condizioni, soprattutto igieniche».

«Sono contento – dice Giuseppe Colella, 48 anni – perché andiamo via dalla strada. Certo, se dovesse andar male non lo sarei più. Non so, vedremo, di certo la maggior parte della clientela da qui non si sposterà. Speriamo di averne altra». «Io continuerò a vendere legumi e frutta secca. Ma è vero – ribadisce Giuseppe Messinese, 45 anni – aspetto di vedere come andrà. Come si dice: sai cosa lasci e non sai quel che trovi. È come ripartire da zero».

Io vengo da largo Ciaia – spiega Apollonia Strippoli, 84 anni -. Per me è impossibile arrivare sino in via Amendola. Andrò al supermercato». Ma c’è chi, al contrario, vede un’opportunità. «Io abito in via Quarto – afferma Rosalba Perrone, 53 anni -. Per me sarà più comodo andare al nuovo mercato perché ci sono i parcheggi (50 posti auto interrati – n.d.r.)».