Connect with us

Magazine

Si punta alla realizzazione della nuova facoltà di medicina di Taranto

Published

on

Taranto-medicina

TARANTO – Il senatore Mario Turco fa sentire la sua voce riguardo la formazione di un effettivo polo di medicina di Taranto.

«L’impegno assunto dall’Università di Bari per istituire a Taranto un canale formativo del corso di laurea magistrale in Medi­cina e Chirurgia in lingua inglese deve essere salutato con favore. Bi­sogna proseguire su questa strada, rafforzando anche l’integrazione tra il Polo ionico ed il Politecnico di Taranto». Lo afferma il senato­re del Movimento 5 Stelle, Mario Turco, in merito all’istituzione del corso di laurea in Medicina nel capoluogo ionico.

«Il mio auspicio – prosegue – è che questo corso aperto a 50 studenti sia solo il primo passo per dare a Taranto una vera e propria facoltà di Medicina dotata di laboratori all’avanguardia in cui avviare solidi percorsi di ricerca e sperimentazione».

«A proposito di ricerca – aggiunge Turco – mi preme rilevare la ne­cessità che i diversi finanziamenti concessi all’Università di Bari siano finalizzati all’attivazione di rapporti di lavoro duraturi e non estemporanei, anche al fine di raf­forzare il personale docente in ser­vizio presso la struttura decentrata di Taranto. La legge di bilancio 2019 offre, da questo punto di vista, una grande opportunità in quanto sono stati stanziati contributi stra­ ordinari, oltre quelli rientranti nei fondi ordinari, per Università e Politecnico di Bari pari a 894mila euro (in aumento rispetto a quanto stanziato dai precedenti governi), equivalenti a 45 ricercatori di tipo b, che avrebbero la possibilità, in caso di abilitazione scientifica, di accedere a ruoli accademici a tem­po indeterminato. Anche in questo caso il mio auspicio è che una parte rilevante di tali ricercatori siano destinati alle sedi di Taranto».

«Il prossimo passo cui da mesi sto lavorando – conclude il senatore pentastellato – è la creazione di un unico dipartimento interuni­versitario jonico, grazie al quale potenziare l’offerta formativa a Taranto in stretta connessione con il Tecnopolo del Mediterraneo, di prossima istituzione».

Traduttore e addetto marketing per le aziende, ama viaggiare, leggere e creare agglomerati di pensieri, costruzioni maestose e imponenti di lettere e parole, il cui collante è il solo potere della fantasia.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Turismo

Nuovo progetto di promozione della Puglia, intesa fra Fasano e altri 25 Comuni

Sabato 27 novembre verrà siglata l’intesa per un progetto di promozione della Puglia

Published

on

Promozione della Puglia

Verrà siglato sabato 27 novembre il progetto di promozione della Puglia Pedalare, correre, nuotare per viaggiare’. La sede dove verrà siglato il progetto, che vede coinvolti Fasano e altri 25 Comuni, è al ristorante ‘Giardino di Monsignore’ di Mattinata, situato in contrada Torre del Porto. L’appuntamento per firmare il protocollo è alle 11, e sarà presente l’assessore regionale allo Sport per tutti Raffaele Piemontese.  Il progetto sottoscritto da 26 Comuni della Puglia da Nord a Sud della Regione, di tutte le province, si propone di creare una squadra che vada verso la direzione di dare vita ad una strategia comune per valorizzare le aree più belle del territorio.

26 i comuni del progetto di promozione della Puglia

Fanno parte del progetto di promozione della Puglia i comuni: Fasano, Alberobello, Bari, Andria, Bitonto, Castellaneta, Castellana Grotte, Ceglie Messapica, Gallipoli, Conversano, Ginosa, Giovinazzo, Locorotondo, Mattinata, Laterza, Lecce, Mola di Bari, Monopoli, Monte S. Angelo, Monteroni di Lecce, Noci, Polignano a Mare, Turi, Vieste, Rutigliano,Putignano. A firmare il protocollo saranno i sindaci dei 26 Comuni coinvolti. Il protocollo mira a promuovere la realizzazione di eventi sportivi a livello nazionale e internazionale, da trasformare in elementi trainanti per il turismo ciclistico e legato alle manifestazioni sportive delle Federazioni coinvolte. In programma ci saranno meeting, stages, raduni di squadre e rappresentative nazionali e di livello agonistico elevato, con testimonial internazionali.

L’impegno è valorizzare il territorio

Con il progetto i Comuni si impegnano anche a mettere in atto politiche adeguate a valorizzare le strutture turistico-ricettive, il settore enogastronomico, culturale e artistico, con la collaborazione e il supporto della Regione Puglia, della Città Metropolitana di Bari, di Costa dei Trulli e delle Province di Bat, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, delle associazioni socio-culturali del territorio, dei SAC, delle Pro Loco. Dovranno preparare progetti che mettano in primo piano l’attività ciclistica ed il suo valore sociale, in grado di coinvolgere altri settori dell’amministrazione e anche l’assessorato allo Sport per sensibilizzare nuovi stili di vita attiva per la popolazione.

Continue Reading

Trending