Connect with us

Featured

Tappa di chiusura di Ruralcamp a Foggia con gli studenti universitari

Published

on

FOGGIA – Prende il nome di “Rural4Università” il nuovo meeting organizzato nell’ambito del progetto “Rural4Learning. Coltiva la tua passione per la terra”, promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, in collaborazione con Rete Rurale Nazionale e realizzato con il supporto dei PSR delle regioni partecipanti. L’evento si è concluso il 28 settembre e ha visto la partecipazione di molti esperti del settore agricolo, i quali sono stati invitati alla partecipazione come esempi virtuosi e buoni dispensatori di sapere dell’ambito. La traccia del tema chiave seguito dal progetto è stata “Sostenibilità e Sviluppo rurale. Ruolo dell’agricoltura biologica e dell’innovazione” e ha visto la partecipazione di 50 studenti universitari. Questa attività, strutturata con visite nei campi, analisi SWOT e esercitazioni di gruppo, permette agli studenti universitari di osservare in prima persona aziende agricole diverse.

Questo progetto – commenta il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – è un esempio virtuoso di integrazione tra territori, istituzioni, mondo accademico che dà valore e protagonismo proprio ai ragazzi e ragazze, futuri tecnici agronomi e forestali, e alle aziende. Sono sicuro che gli studenti pugliesi sono stati estremamente attenti a captare buone pratiche dalle realtà agricole delle regioni a noi vicine. Sono stati e saranno bravi ambasciatori della nostra ricchezza agricola e agroalimentare. Ma soprattutto sono fiducioso sapranno innovare, far crescere, sviluppare il nostro sistema rurale e mettere a sistema competenze, know how, conoscenze maturate nel corso degli studi e sul campo. E quindi attivare azioni concrete per rendere la nostra agricoltura sempre più competitiva”.

Il RuralCamp dedicato agli studenti universitari è un altro elemento della collaborazione interistituzionale virtuosa attivata tra le regioni nell’ambito delle attività del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. La Regione Puglia è parte attiva da ormai tre anni del programma Rural4Learning e l’investimento sulla conoscenza del Programma di Sviluppo Rurale rivolto alle nuove generazioni, nonché la cooperazione tra enti, sono obiettivi di lungo periodo di grande importanza per l’Autorità di Gestione del PSR Puglia.

Traduttore e addetto marketing per le aziende, ama viaggiare, leggere e creare agglomerati di pensieri, costruzioni maestose e imponenti di lettere e parole, il cui collante è il solo potere della fantasia.

Continue Reading
Advertisement

Eventi in Puglia

A Mola di Bari lo spettacolo con Orelle a Palazzo Pesce

Published

on

A Mola di Bari lo spettacolo con Orelle a Palazzo Pesce

MOLA DI BARI – Si terrà a Palazzo Pesce di Mola di Bari lo spettacolo jazz con Orelle. L’evento si terrà il 26 ottobre 2019 alle ore 20:30.  L’artista si esibirà con la sua voce e il contrabbasso, accompagnata dal pianoforte di Domenico Cartago e da Giovanni Angelini alla batteria.

Con questo bellissimo concerto sarà possibile ascoltare i brani inediti e la splendida voce provenzale dell’artista. La sua verve cantautorale evoca suoni che fanno riferimento al filone del pop sperimentale con contaminazioni rock-jazz.

Spettacolo jazz imperdibile

Elisabetta Pasquale, in arte Orelle, è una giovane cantautrice e contrabbassista, che ha collaborato con talenti del calibro di Gregory Porter, Gino Paoli, Nada Malanima e Cristiano Godano. La giovane grazie al suo talento è spesso ospite in importanti festival internazionali musicali.

Fra questi vi sono anche quelli di Empoli Jazz Festival e Interfilm Festival di Berlino. C’è anche una discografia con un album d’esordio intitolato “Argo”. Questo album è stato definito ricercato ed elegante, ed eseguito anche molto bene.

Orelle sarà accompagnata da due artisti talentuosi

Nella splendida cornice della Sala etrusca affrescata stupendamente Orelle sarà accompagnata dal pianista e compositore Domenico Cartago, inconfondibile per il suo linguaggio personale grazie al quale passa dal jazz al pop e alla musica elettronica.

L’artista vanta un’ampia produzione discografica e nel febbraio 2019 ha pubblicato “No Gravity”, un disco del tutto improvvisato in cui sperimenta drum machine e synth.

Sul palco ci sarà anche Giovanni Angelini, batterista in grado di suonare qualsiasi genere musicale.

Nel 2015 ha vinto la prima edizione del ‘Locus Award’ e si è esibito con artisti importanti come Steve Potts, Juini Booth, Andy Davis e Gianni Lenoci

Continue Reading

Trending