View of a forest Riconoscimento editoriale: www.flickr.com

TARANTO – Ecco la Nota stampa del sindaco di Taranto Rinaldo Melucci sulla questione ambientale. “Stiamo operando ogni giorno con la passione per Taranto e tentando di offrire a tutto il mondo una immagine finalmente positiva del nostro territorio e delle nostre capacità.

Ma non dimentichiamo, prosegue il sindaco, le nostre ferite, non lasciamo che il tempo e i momenti di giusta festa facciano affievolire il nostro impegno verso la salute dei cittadini e il futuro dei residenti più esposti e fragili.

Ed è per questo motivo e per le ragioni che più in dettaglio sono esposte nella richiesta formale inviata al Ministero dell’Ambiente, col quale esiste un dialogo costante e proficuo, che ho firmato la richiesta di riesame del Piano ambientale di cui al DPCM del 29 settembre 2017 per lo stabilimento siderurgico di interesse strategico nazionale Arcelor Mittal Italia S.p.A. di Taranto (ex ILVA S.p.A. in A.S), ai sensi dell’art. 29-octies del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i.

Apprendo dalla stampa, conclude Melucci, che l’attuale gestore avrebbe dato nuove aperture sul rifacimento del principale altoforno nella direzione della decarbonizzazione. Non posso che compiacermene. Sono sicuro, allora, che non avranno difficoltà a rendersi disponibili ad un ripensamento complessivo della loro programmazione nella direzione della maggior prevenzione dei rischi sanitari per i cittadini di Taranto.

Un altro progetto si sta sviluppando grazie alla catena di eventi pro ambiente di questo ultimo periodo.

E’ il progetto Verde Amico, scaturito dall’accordo tra il Comune di Taranto ed il Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, organizzerà un progetto di raccolta dei rifiuti giacenti sulla linea di costa del primo e del secondo seno del Mar Piccolo.

La società che si occuperà dell’esecuzione delle opere e degli interventi costitutivi del predetto progetto è la  Infrataras Spa, grazie al servizio fornito attraverso personale ex Isola Verde, adeguatamente formato.