View of bathroom's symbols Riconoscimento editoriale: Pixabay

TARANTO – La richiesta dei consiglieri arriva tramite il comunicato di Floriana de Gennaro Vincenzo Fornaro, in collaborazione con Massino Battista:

Attraverso i rabbiosi reclami partiti dalla comunità comunità, alcuni consiglieri comunali sono stati messi al corrente della situazione in cui vessavano i bagni pubblici. Un paio di settimane addietro i tre consiglieri comunali di opposizione Floriana de Gennaro, Vincenzo Fornaro e Massino Battista hanno effettuato una ricognizione per verificarne le reali condizioni. Tre erano i bagni pubblici comunali nel borgo umbertino di Taranto.

Quello che poterono constatare coi loro occhi era la situazione di fatiscenza suscitata dal mancato rispetto di molte norme igieniche. A seguito della visita, i tre consiglieri hanno sollecitato la richiesta di intervento per il restauro dei servizi igienici.

Il 3 maggio scorso, in una riunione di Giunta presieduta dal Sindaco Rinaldo Melucci  sono state discusse e infine approvate “Linee di indirizzo per la riqualificazione strutturale e funzionale dei bagni pubblici comunali”.

l’Amministrazione intenderebbe procedere ai lavori per la riqualificazione e ristrutturazione di 13 di queste strutture, mettendole a norma di tutto punto, quindi anche assicurandone l’accessibilità ai disabili.In altri 8 casi invece l’Amministrazione comunale intenderebbe procedere alla dismissione dei bagni degradati – evidentemente considerati irrecuperabili – e alla demolizione delle loro infrastrutture. Allo stesso tempo si intenderebbe procedere al noleggio e all’installazione di 10 toilette autopulenti prefabbricate – 6 nell’annualità 2019 e 4 nel 2010 – in “punti strategici della città”.

Nelle more di verificare la validità della soluzione individuata con le toilette prefabbricate, e soprattutto la loro sostenibilità economica e funzionale nel tempo, i consiglieri Floriana de Gennaro, Vincenzo Fornaro e Massino Battista hanno manifestato il loro apprezzamento per il pronto intervento da parte del governo cittadino. La situazione sarebbe potuta rimanere silente, ma grazie all’aiuto congiunto tra la popolazione e l’amministrazione, il risultato è stato un pronto aiuto. L’obiettivo è quello di offrire un servizio impeccabile per difendere l’opinione che sia i turisti che i cittadini della città possano avere dell’igiene, elemento fin troppo importante, all’interno dei bagni pubblici.