Connect with us

Spettacolo

Casting in Puglia per film di Michele Riondino

Al via i casting in Puglia, richieste figure per il film di Riondino come regista

Published

on

casting in puglia

In occasione del nuovo film dell’attore Michele Riondino, che è al suo esordio come regista, ci sono nuove opportunità di casting in Puglia. Gli attori e attrici richiesti devono essere maggiorenni e sono destinati a rivestire piccoli ruoli e per figurazioni speciali. Le candidature sono già state aperte e chi vuole partecipare può già farlo inviando quanto è necessario. I requisiti richiesti sono diversi, e bisogna tenerli in considerazione per capire se si rientra nelle caratteristiche ricercate. Il film vede Michele Riondino al debutto dietro la macchina da presa e quindi i pugliesi interessati possono farsi avanti.

Aperto il casting in Puglia

A produrre il film dell’attore Michele Riondino sarà la Palomar s.p.a. con Bravo s.r.l. Le riprese si svolgeranno a partire da metà maggio 2022 nella città dei due mari. Al casting in Puglia possono candidarsi attori e attrici maggiorenni, che sono originari della provincia di Brindisi, della Valle d’Itria e Bassa Lucania e della città di Taranto. Nella richiesta è stato espressamente specificato che i candidati non devono avere piercing, tatuaggi in vista, e neanche tagli e colori di capelli eccessivamente moderni. Per i candidati selezionati è prevista una retribuzione. La Palomar, fondata nel 1986 da Carlo Degli Esposti, è una casa di produzione cinetelevisive italiane fra le più longeve.

Come candidarsi

Fra i titoli più rappresentativi che sono stati prodotti dalla Palomar ci sono “Il commissario Montalbano”, “Il giovane Montalbano”, “Braccialetti rossi”, “I delitti del BarLume”. Per il cinema menzioniamo “Il giovane favoloso” di Mario Martone, “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti e “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti. Per candidarsi al casting in Puglia per il film di Michele Riondino in Puglia gli attori e le attrici che sono interessati possono inviare la candidatura agli indirizzi  info@afo6.it e castingtaranto22@gmail.com allegando  dati anagrafici, numero di telefono, foto in primo piano, mezzo busto e figura intera, un video di presentazione breve.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Spettacolo

Puglia, primo ciak per Guanciale per la fiction il Commissario Ricciardi

E’ partito il ptimo ciack per il Commissario Ricciardi, la fiction che ha come protagonista Lino Guanciale

Published

on

commissario ricciardi

Sono iniziate le riprese per girare le scene della fiction il Commissario Ricciardi, interpretata dall’attore Lino Guanciale. Le prime scene si stanno girando a Taranto, nella città dei due mari, e poi proseguiranno a Massafra, sempre in provincia di Taranto, come annunciato dalla stessa amministrazione comunale. Le riprese si svolgeranno in queste due città pugliesi fino alla fine di maggio, poi a giugno inizieranno le scene a Napoli, che interesseranno gli anni Trenta. Come nella prima stagione, saranno messe in luce le meraviglie della città partenopea. Lino Guanciale vestirà nuovamente i panni dell’investigatore della Napoli degli anni ’30, Luigi Alfredo Ricciardi.

Cambia il regista per la fiction il Commissario Ricciardi

In questa seconda edizione della fiction c’è qualche cambiamento, come per esempio il regista, che invece di Alessandro D’Alatri adesso è Gianpaolo Tescari. Il cast è stato invece confermato. A confermare l’inizio delle riprese della fiction il Commissario Ricciardi è lo stesso Lino Guanciale con un post su Instagram, scritto a corredo di una foto con la prima pagina del copione. La trama della fiction è opera di Maurizio de Giovanni, che ha creato un personaggio di cui il pubblico ha conosciuto la storia al suo esordio. Ricciardi viene cresciuto dalla tata Rosa dopo la morte della madre e sin da bambino scopre una specie di dono che sarà per lui una tortura.

Il nuovo regista dovrà bissare gli ascolti della prima edizione

La caratteristica segreta del Commissario Ricciardi è quella di vedere gli spettri di coloro che sono deceduti in modo violento. Questi fantasmi continuano a ripetere in maniera ossessiva la frase che stavano pensando o pronunciando nel momento della morte. Gianpaolo Tescari, in qualità di nuovo regista della fiction, dovrà ripetere gli ottimi ascolti che ha fatto la prima edizione. Il regista, nato nel 1946, ha diretto svariati documentari e per tre anni La squadra. Si attende quindi la nuova stagione della fiction per rivivere le esperienze di questo talentuoso investigatore che svolge le sue indagini in un contesto suggestivo come la Napoli degli anni ’30.

Continue Reading

Trending