Connect with us

Spettacolo

Primo ciak a Latiano del cortometraggio sul Beato Bartolo Longo

Alcune scene del cortometraggio sul Beato Bartolo Longo si terranno anche a Mesagne e a Francavilla Fontana.

Published

on

Primo ciak a Latiano del cortometraggio sul Beato Bartolo Longo

Sono iniziate le riprese del Alcune scene del cortometraggio sul Beato Bartolo Longo a Latiano, luogo di origine di questo uomo la cui storia complessa ha affascinato tanto da realizzare un corto che mira a promuovere la sua figura. Le prime scene si gireranno nella casa natale dove Bartolo nacque nel 1841, poi il set si sposterà a Mesagne e Francavilla Fontana, e infine nel carcere di Brindisi. Quest’ultimo è un luogo simbolico per l’attività di Bartolo che dimostrò come, aiutando i figli dei carcerati, si poteva dare loro una possibilità di reinserimento sociale, concetto che oggi è ampiamente condiviso e praticato.

Sarà Al Bano la voce narrante del cortometraggio su Beato Bartolo Longo

Diversi sono gli attori professionisti impegnanti nella registrazione del cortometraggio sul Beato Bartolo Longo, e ci saranno anche delle comparse del luogo. La regia è affidata al regista pugliese Alessandro Zizzo, mentre la voce narrante sarà quella di Al Bano Carrisi. Attori, regista,tecnici, costumisti, fonici ed elettricisti si sono messi a disposizione a titolo gratuito per la registrazione di questo video. I centri in cui verrà girato, Latiano, Mesagne e Francavilla Fontana sono gli stessi in cui si è sviluppata la formazione culturale del Beato. E sono anche quelli che hanno dato il loro contribuito con donazioni che il Beato ha raccolto per costruire la basilica di Pompei.

Occasione promuovere la figura del Beato

Avvocato di professione, il Beato Bartolo Longo ebbe alle spalle un passato di satanista e dopo la conversione alla fede cristiana diede uno straordinario contributo alla Chiesa. Bisogna ricordare che la sua supplica alla Madonna del Rosario è in assoluto quella che viene recitata di più nel mondo, e quanto fece per i poveri e per i figli dei carcerati è testimonianza di un uomo che aveva intrapreso un profondo cammino di fede. Questo cortometraggio farà crescere l’attenzione verso questo beato e potrà essere un ottimo spunto per realizzare un film sulla sua vita.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Spettacolo

Gallipoli, eletta la 20enne Rebecca Arnone che prenderà parte a Miss Mondo

Rappresenterà l’Italia la bellissima Rebecca Arnone, è piemontese e ama i Maneskin

Published

on

rebecca arnone

Ha appena 20 anni la piemontese Rebecca Arnone, eletta a Gallipoli nella finale nazionale di Miss Mondo Italia e che rappresenterà l’Italia alle elezioni di Miss Mondo. Giovanissima e amante dei Maneskin, la bellissima Rebecca sarà dunque alla kermesse internazionale di Miss World il prossimo dicembre prossimo. La giovane ha raccontato di essere nata a Torino, città dove vive ancora oggi, di aver conseguito la maturità scientifica e che attualmente frequenta la facoltà di scienze biologiche presso l’Università di Torino. Rebecca ha confessato di aver ha rappresentato la Val D’Aosta a Miss Mondo per via del legame che ha sempre avuto con questa regione.

Le passioni di Rebecca Arnone

Rebecca Arnone ha anche detto di avere sempre avuto una passione sviscerata per la moda, passione che è riuscita a trasformare in un lavoro vero e proprio, infatti da quando aveva quindici anni fa la modella. La Arnone ha anche detto che trascorre il suo tempo libero con gli amici più cari, adora dipingere ed è anche appassionata di scrittura. Comporre racconti brevi è la sua passione più grande e fino ad oggi è riuscita a completarne ben 10, traguardo di cui va molto fiera. Inoltre, Rebecca ha detto di amare moltissimo la musica metal-rock e di avere una grande ammirazione per i Maneskin.

La giovane parteciperà a Miss Mondo

Tra le passioni della ragazza ve ne è anche una molto particolare, il tiro a segno. Ha detto di essere brava con la pistola, il tiro sportivo e di avere anche il porto d’armi. La giovanissima Rebecca Arnone non ha fratelli né sorelle, infatti è figlia unica. Giovanni Arnone, il papà della ragazza, è medico chirurgo e lavora all’ospedale Martini di Torino, mentre Sabrina Predebon, la mamma, è casalinga ed è originaria del veneto. Rebecca ha stravinto sulle altre bellissime concorrenti, provenienti da ogni parte del Paese. Fidanzata da un anno con Federico, Rebecca ha detto anche che festeggeranno un anno a luglio.

Continue Reading

Trending