Connect with us

Featured

Rosy Abate, dopo la rivolta dei fan si cambia il finale

Published

on

Rosy Abate

NEWS – Dopo l’annuncio della Michelini di volersi liberare del personaggio Rosy Abate, ecco che arriva la rivolta dei fan. La produzione della fiction di Canale 5 è stata tempestata di email e Pietro Valsecchi sta ripensando a cambiare il finale. L’ultima puntata andrà in onda venerdì 11 ottobre, quindi cosa succederà? Rosy morirà oppure rimarrà viva? C’è stato un vero tam tam da parte dei fan della fiction e nessuno di loro vuole veder morire la beniamina, la guerriera che in questi anni ha lasciato tutti col fiato sospeso.

I fan non vogliono vedere morire Rosy Abate

Ed ecco, per assecondare i desideri dei fan della fiction, il produttore Pietro Valsecchi è pronto a rimettersi al lavoro per cambiare il finale dell’ultima puntata. Tuttavia, il produttore ha anche chiesto ai fan di non bombardarlo di email e messaggi, perché è davvero incredibile quanti ne ha ricevuti. Questo dimostra ancora una volta che il personaggio piace e che è rimasto nel cuore degli spettatori. Oltretutto, anche i dati di ascolto Auditel parlano chiaro. La puntata dello scorso venerdì ha anche superato riguardo a numero di spettatori Tale e quale Show, varietà storico della rete nazionale.

Valsecchi invita a guardare la puntata per vedere cosa accadrà

Anche il numero di visualizzazioni delle puntate su Mediaset Play è stato enorme, si parla di circa tre milioni, cifra che dimostra come l’impatto col pubblico sia strepitoso. E allora? Sul finale però Valsecchi non annuncia nulla, invita solamente a vedere la puntata di venerdì per capire cosa riserverà. Quindi Rosy Abate non morirà? Valsecchi ha deciso di assecondare il desiderio dei Fan? Per scoprirlo non ci rimane che seguire la puntata e vedere come andrà a finire!

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement

Eventi in Puglia

A Mola di Bari lo spettacolo con Orelle a Palazzo Pesce

Published

on

A Mola di Bari lo spettacolo con Orelle a Palazzo Pesce

MOLA DI BARI – Si terrà a Palazzo Pesce di Mola di Bari lo spettacolo jazz con Orelle. L’evento si terrà il 26 ottobre 2019 alle ore 20:30.  L’artista si esibirà con la sua voce e il contrabbasso, accompagnata dal pianoforte di Domenico Cartago e da Giovanni Angelini alla batteria.

Con questo bellissimo concerto sarà possibile ascoltare i brani inediti e la splendida voce provenzale dell’artista. La sua verve cantautorale evoca suoni che fanno riferimento al filone del pop sperimentale con contaminazioni rock-jazz.

Spettacolo jazz imperdibile

Elisabetta Pasquale, in arte Orelle, è una giovane cantautrice e contrabbassista, che ha collaborato con talenti del calibro di Gregory Porter, Gino Paoli, Nada Malanima e Cristiano Godano. La giovane grazie al suo talento è spesso ospite in importanti festival internazionali musicali.

Fra questi vi sono anche quelli di Empoli Jazz Festival e Interfilm Festival di Berlino. C’è anche una discografia con un album d’esordio intitolato “Argo”. Questo album è stato definito ricercato ed elegante, ed eseguito anche molto bene.

Orelle sarà accompagnata da due artisti talentuosi

Nella splendida cornice della Sala etrusca affrescata stupendamente Orelle sarà accompagnata dal pianista e compositore Domenico Cartago, inconfondibile per il suo linguaggio personale grazie al quale passa dal jazz al pop e alla musica elettronica.

L’artista vanta un’ampia produzione discografica e nel febbraio 2019 ha pubblicato “No Gravity”, un disco del tutto improvvisato in cui sperimenta drum machine e synth.

Sul palco ci sarà anche Giovanni Angelini, batterista in grado di suonare qualsiasi genere musicale.

Nel 2015 ha vinto la prima edizione del ‘Locus Award’ e si è esibito con artisti importanti come Steve Potts, Juini Booth, Andy Davis e Gianni Lenoci

Continue Reading

Trending