Connect with us

Magazine

Bari: Investiti 2 milioni per aree da skateboard, hockey e scacchi

Bari diventerà una palestra a cielo aperto grazie ai 3 milioni di euro stanziati dal Comune di Bari per la realizzazione di aree adibite allo sport.

Published

on

skateboard

A Bari, sotto il ponte Adriatico, al rione Libertà, verranno adibite delle specifiche aree per tutti gli amanti dello skateboard. In via Conenna, al quartiere Sant’Anna, gli sportivi potranno giocare a basket su un campo regolamentare. Le attività in piazza Diaz a Madonnella o nei giardini della chiesa russa a Carrassi, invece, verranno installati dei tavoli da gioco sui quali ci si potrà cimentare in partite di scacchi, backgammon e dama.

L’iniziativa parte dal Comune di Bari, che ha scelto di investire 3 milioni di euro per spazi che possano essere utilizzati dai cittadini in maniera comune. Spazi verdi, aree ordinate, pulite e perfettamente regolamentate quelle pensate dalla città pugliese, che vuole realizzare in tutto tredici playground e aree sportive attrezzate, finanziati attraverso il fondo nazionale per il credito sportivo.

Nella pineta di San Francesco, a San Girolamo, verrà ristrutturata l’attuale pista da pattinaggio in modo che diventi un campo da hockey su pattini. Al San Paolo, invece, in viale delle Regioni, sarà realizzato un campo da calcio in erba sintetica. Nel parco Giovanni Paolo II verrà installato un canestro per potersi esercitare con i tiri di basket. Aggiunti anche quattro tavoli da scacchi e un tavolo da ping pong.

“Stiamo lavorando per trasformare la nostra città in una palestra a cielo aperto per creare le condizioni che permettano ai baresi di poter accedere gratuitamente alla pratica di tutti gli sport – spiega l’assessore allo Sport del Comune Pietro Petruzzelli – fare sport in maniera diffusa e non competitiva è la maniera migliore per tenere allenato il proprio corpo e prevenire tantissime patologie mediche e problemi di salute. Il nostro obiettivo principale è quello di consentire a tutti di praticare attività sportive, dai bambini agli anziani, e di combattere lo stile di vita sedentario che troppo spesso sfocia anche nell’obesità”.

Editor di contenuti per il web, copywriter e social media manager, amo comunicare, i viaggi e il buon cibo. Durante i miei spostamenti mi perdo, immersa in luoghi da sogno e in altre culture, ma rimango, in fondo, una meridionale doc.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Turismo

Vacanze brevi per gli italiani, Puglia in cima alla classifica

La Puglia è in testa alla classifica per le vacanze brevi che la maggior parte degli italiani trascorrerà in Italia

Published

on

Puglia vacanze brevi

Da un’indagine della Confcommercio è emerso che buona parte degli italiani quest’anno rimarrà in Italia e preferirà le vacanze brevi. In cima alla classifica delle destinazioni preferire c’è la Puglia, meta privilegiata per il suo mare stupendo. Nell’analisi è risultato che le persone che vanno in vacanza preferiscono non solo fermarsi per periodi più brevi, ma anche spendere meno. La percentuale di coloro chi ha già prenotato sale dal 31% di un mese fa al 41% di oggi, mentre la quota di coloro che non hanno prenotazioni da fare resta stabile al 15%. Questi sfruttano mezzi propri, pernottano in case di proprietà  oppure presso parenti o amici.

Privilegiato il mare anche per le vacanze brevi

Oltre un terzo degli intervistati ha risposto che,oltre a preferire le vacanze brevi, privilegia il mare alla montagna. Il 51% ha scelto il mare, mentre solo il 15% ha risposto di preferire la montagna. Invece, la percentuale di coloro che preferiscono andare nelle città, soprattutto in quelle d’arte, e nei piccoli borghi, è del 21%. La meta più ambita in Italia rimane la Puglia, mentre al secondo posto nella classifica c’è l’Emilia Romagna, e a seguire Toscana e Sicilia. Invece, la Sardegna passa in settima posizione, salendo di tre posti rispetto ad un mese fa in cui era quarta fa. Al quinto posto fra le mete preferite c’è la Liguria, mentre le mete estere più gettonate sono Grecia, Spagna, Francia e Croazia.

Grande successo per l’agriturismo

Oltre sette italiani su 10 andranno in agriturismo durante l’estate 2022 per trascorrere le vacanze o magari solo per una gita in giornata. L’indagine della Coldiretti mette in evidenza che l’agriturismo spesso viene scelto abbinato alla vacanza al mare o in montagna. Fra i motivi che spingono gli italiani a scegliere l’agriturismo c’è la voglia del contatto con la natura, l’enogastronomia e il desiderio di gustare ricette della tradizione. A dominare è sempre la scelta di spendere meno, viste le problematiche scatenate dal caro energia e dall’instabilità politica del paese, che pesano sulle partenze degli italiani.

Continue Reading

Trending