Bari: Luca e Marco de Tullio premiati nel nuoto dal Comune

Luca e Marco de Tullio sono stati premiati dal Comune per i loro meriti sportivi nel campo del nuoto ottenuti durante l'ultimo anno.

0
23
nuoto bari

A Bari, l’assessore allo Sport del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli, ha avuto l’onore e il privilegio di premiare due atleti, orgoglio della città sempre più dedita allo sport. Si tratta di due giovani nuotatori della società Sport Project di Bari, Luca e Marco de Tullio, che nelle ultime due stagioni hanno conseguito ottimi risultati in diverse competizioni nazionali. Ad accompagnare i due atleti durante la premiazione è stato il tecnico della società, Daniele Borace.

“L’amministrazione comunale – ha detto l’assessore Petruzzelli nel consegnare le targhe di riconoscimento – premia due giovani atleti, che ci raccontano una storia condita da successi e soddisfazioni sportive ma anche da grandi sacrifici”.

Sono stati ottimi i risultati raggiunti dai due atleti nel corso dell’ultimo anno: Luca, ad esempio, durante i campionati di categoria, ha vinto 5 medaglie, di cui 4 d’oro. Suo fratello, invece, Marco, di 3 anni più grande di lui, ha vissuto una stagione davvero straordinaria, portando a termine alcune prestazioni entusiasmanti e detendo tuttora il 4° tempo europeo nei 400 stile libero. Si tratta di risultati incredibili, che consentono di acquisire valore a Bari e a tutta la Puglia del settore del nuoto.

Borace ha poi spiegato che “questi risultati sono il frutto dell’impegno profuso dai ragazzi, dal sostegno delle famiglie e della società, elementi indispensabili per poter avviare un progetto sportivo serio e ambizioso”. Durante la premiazione, Luca e Marco De Tullio hanno raccontato la loro esperienza, sottolineando che la determinazione e la voglia di ottenere risultati sempre migliori fa superare tanti sacrifici e spinge ad allenarsi ogni giorno con sempre maggiore intensità. “Ci sentiamo quasi in colpa se siamo costretti a saltare qualche seduta di allenamento – ha concluso Luca de Tullio -. La passione è davvero tanta, e lo sanno anche i nostri insegnanti che fanno di tutto per aiutarci a conciliare i nostri impegni sportivi con la frequenza scolastica”.