Il Lecce pareggia con il Crotone, ma Liverani è fiducioso
Riconoscimento editoriale: it.Wikipedia.org

LECCE – L’allenatore del Lecce, Fabio Liverani, ex centrocampista allenatore di calcio da 8 anni, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni al termine della partita contro il Crotone.

Il match è finito con un pareggio di 2 a 2 e ha visto un’ottima prestazione della squadra giallorossa in un terreno difficile come quello del Crotone, dove il Palermo, ad esempio, aveva perso ben 3 a 0.

Ci è mancata un po’ di malizia sul pareggio del Crotone – ha dichiarato l’allenatore del Lecce, Fabio Liverani, classe ’76 -, bastava voltarsi un attimo indietro per capire che stava arrivando l’avversario e impedirgli la conclusione. Non mi sento di dare la croce addosso a nessuno anche se ci sono delle responsabilità”.

“La mia squadra ha fatto una grandissima partita – ha continuato l’allenatore -, di alta qualità nonostante giocassimo contro una squadra che ci ha messo tanta pressione. Per fortuna il campo era in perfette condizioni e abbiamo potuto giocare palla a terra. Quando siamo passati in vantaggio abbiamo sbagliato troppe volte l’ultimo passaggio, che fa sempre la differenza. Però possiamo tornare a casa molto soddisfatti”.

Non credo che abbiamo perso un’occasione. – osserva Fabio Liverani – Dopo la partita contro l’Ascoli potremo finalmente dire se si tratta di un punto d’oro o di due punti persi. La partita di sabato è fondamentale, perché gli altri non giocano e in caso di vittoria saremo a un punto dal Palermo e a meno due dal Brescia”. Un’ottimo risultato quello in cui spera Fabio Liverani, che si mostra fiducioso nei confronti della sua squadra, il Lecce.

Petriccione è stato sostituito, perché aveva un problema di dissenteria – rivela in conclusione l’allenatore del Lecce, Fabio Liverani -, e poiché avevo previsto che i pericoli sarebbero arrivati dalle corsie esterne volevo dare un po’ di serenità in mezzo al campo, la mossa non è stata premiata, ma Marino ha fatto una buona partita”.