università di bari censi repubblica

Annualmente, il Censis, in collaborazione con Repubblica, stila le pagelle delle Università italiane. In tal modo, è possibile dare vita a una classifica, che mette in lista tutti gli Atenei italiani, dal migliore al peggiore, dividendoli in categorie in base al numero di iscritti ai Corsi racchiusi dall’Università.

Il Censis e Repubblica hanno premiato quest’anno l’Università di Bari: ciò “conferma – viene sottolineato in una nota dell’Università – il primato di crescita dell’Ateneo barese”.

Il dossier in questione è stato pubblicato proprio oggi, 3 luglio 2018: ha assegnato all’Università di Bari il sesto posto, prima di Torino, Milano, Catania e Napoli Federico II. In tal modo l’Ateneo di Bari è considerato il primo ateneo del Mezzogiorno, “in netta crescita rispetto alla graduatoria dello scorso anno che vedeva l’Università di Bari all’ottavo posto tra i mega Atenei”. Per i servizi, l’Università di Bari “è riuscita a collocarsi prima dell’Università di Bologna, che guida la classifica”.

“Il prestigioso risultato attestato dalla classifica del Censis – dichiara il rettore Antonio Uricchio – migliora i dati evidenziati dalle precedenti e altrettanto accreditate classifiche nazionali e internazionali e conferma l’impegno profuso in questi anni dalla nostra Università sul versante del potenziamento dei servizi, della didattica, della ricerca e della internazionalizzazione”.

“Un posizionamento – continua il rettore – che conferma la validità delle scelte intraprese sul piano strategico e del lavoro svolto dai docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo per assicurare ai nostri giovani un futuro ricco di soddisfazioni e successi”.

Quanto stilato da Censis e Repubblica è sicuramente motivo di orgoglio per gli studenti di Bari, di tutta la Puglia e non solo, i quali, di mese in mese, vedono migliorare il proprio polo universitario, che si modernizza, migliorando le strutture e i servizi, e che offre corsi di studio sempre più aggiornati e al passo con i tempi e con le nuove tecnologie.