Connect with us

Turismo

Alberobello ammessa fra i Borghi più belli d’Italia

Nell’associazione dei Borghi più belli d’Italia c’è anche Alberobello

Published

on

alberobello

Sarà ammessa nell’associazione nazionale dei Borghi più belli d’Italia il comune di Alberobello, insieme ad altri 11 Comuni che hanno presentato la richiesta di iscrizione ed è stata approvata dal club. Con il loro ingresso, i comuni certificati come borghi più belli diventano 325. Per entrare nell’associazione sono richiesti requisiti come abitanti non oltre i 15mila, almeno il 70% di edifici storici risalenti a prima del 1939, avere un patrimonio di qualità architettonica e urbanistica. Fiorello Primi, presidente nazionale dell’associazione, ha accolto l’ingresso di Alberobello con grande entusiasmo, e anche quella degli altri borghi nuovi arrivati. Anche in seguito agli effetti della pandemia, la rete è stata importante per lo sviluppo del Paese.

I comuni accolti con gioia nella rete dei Borghi più belli d’Italia

Proprio grazie alla rete dei Borghi più belli d’Italia è possibile garantire al Paese uno sviluppo più sostenibile dal punto di vista sociale, ambientale ed economico. Il presidente dell’associazione ha dunque chiesto al governo nazionale che sta elaborando gli investimenti riguardanti il Pnrr, una attenzione particolare una strategia ad oc per dare ai borghi mezzi e strumenti che servono per poter essere ancora determinanti per lo sviluppo e la crescita dell’Italia. Il sindaco Michele Longo ha detto che l’adesione alla rete nazionale dei borghi è un ulteriore conquista per Alberobello, che lo inserisce in un circuito di eccellenza di promozione turistica.

Grandi occasioni di sviluppo anche per i borghi

Inserito nella rete nazionale dei borghi più belli d’Italia, Alberobello, Capitale dei trulli, avrà maggiori occasioni di sviluppo sia sociale che economico. Avrà anche una importante responsabilità verso gli altri borghi presenti nella rete. I rigidi requisiti per essere ammessi rappresentano una garanzia verso i visitatori italiani e stranieri che vogliono visitarli, e uno stimolo per gli altri che non vengono ammessi a migliorarsi sotto vari punti di vista, come ospitalità per turisti e visitatori e sistema di accoglienza. Soddisfatta del risultato è anche l’assessore al Turismo e al Patrimonio, per il  grande lavoro fatto dall’amministrazione nel campo della promozione turistico e territoriale.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Turismo

Washington Post consiglia la Puglia for the food

Viene indicata come la Puglia for the food la regione dal più antico quotidiano della capitale Usa

Published

on

Washington Post consiglia la Puglia for the food

Nell’ambito della sette mete consigliate dal Washington Post per le vacanze in Italia, il giornale indica la Puglia for the food, cioè per il cibo. E’ proprio il più antico quotidiano della capitale Usa ad elogiare la Puglia per la sua cucina, ritenendola straordinaria. Una promozione davvero speciale quella del giornale, che pubblicizza la regione con queste parole che sembrano appartenere ad uno spot. Non solo, il Washington Post ha chiamato alcuni tour operator internazionali e consigliato ai viaggiatori americani di vivere questa magnifica esperienza in Italia. Il giornale, come detto, ha indicato sette destinazioni, e fra queste appunto la Puglia per la cucina.

La Puglia for the food e altre mete stupende

Le sette destinazioni consigliate dal Washington Post non sono mete affollate, ma luoghi dove i turisti possono scoprire i territori viaggiando anche in comitiva. Per esempio, la Maremma viene consigliata per le spiagge, la Sardegna per i viaggi in gruppo, e la Puglia for the food, per il cibo. Fra le mete indicate dal giornale vi è la città di Trani, descritta come un delizioso e prezioso gioiello, un villaggio di pescatori dove si concentrano i ristoranti di pesce e frutti di mare migliori di tutta Italia. Il giornale ha anche sottolineato che gli hotel sono a conduzione familiare e sono fantastici. Fra le mete indicate c’è anche il Castello di Ugento, nel Salento, unico per la sua scuola di cucina.

Altre destinazioni consigliate dal giornale

Fra i consigli vi sono anche un soggiorno presso Lecce o Ostuni, oppure presso la Masseria Potenti a Manduria, cittadina pugliese con tante attrazioni da visitare. Invece, gli appassionati di storia possono scegliere Matera come città da visitare, celebre per i suoi Sassi che ospitano grotte millenarie. Insomma, il Washington Post non ha mancato di dare consigli su quali luoghi visitare in Italia, da preferire alle città troppo affollate durante il periodo estivo, per godersi una vacanza diversa,e vivere esperienze uniche.

Continue Reading

Trending