Connect with us

Magazine

Eco di Puglia: 450+ partecipanti all’iniziativa

Published

on

eco di puglia

BARI Eco di Puglia: grande successo per l’iniziativa. Infatti, gli infopoint turistici di:

  • Grottaglie
  • Locorotondo
  • Martina Franca
  • Monopoli
  • Ostuni

hanno organizzato delle attività gratuite di promozione turistica del territorio. Tantissime le adesioni, più di 450, per diversi progetti che hanno evidenziato eccellenze enogastronomiche e non solo. Infatti, i turisti che sono arrivati in Puglia da dicembre 2019 a gennaio 2020 hanno potuto seguire un vero e proprio calendario, che è diventato un itinerario nei paesi caratteristici della Regione.

In più, grazie alle attività, alle quali hanno partecipato anche bambini e ragazzi, i turisti hanno potuto conoscere a fondo la Regione anche nelle sue tradizioni e nella vita di tutti i giorni. Quindi, Eco di Puglia è riuscita nell’obiettivo di “destagionalizzare” il turismo.

Il Sistema Museo ha poi coordinato le diverse iniziative. In questo modo, i turisti hanno potuto seguire tutti gli eventi, anche se molte attività sono state sold out. Infine, il progetto ha ottenuto il finanziamento del P.O.R. Puglia FERS-FSE 2014/2020.

Ora si spera che questa esperienza di successo per turisti e per residenti si possa ripetere quanto prima, grazie alla buona volontà delle persone che hanno collaborato a questa edizione di Eco di Puglia!

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending