Connect with us

Viaggi

I 10 borghi più belli della Puglia

Published

on

alberobello

La Puglia è una regione senza dubbio molto importante per il turismo, dato che offre diverse località ricche di paesaggi meravigliosi. Tra queste, ci sono dieci borghi più belli, che hanno ottenuto i primi posti di un’immaginaria classifica stillata dai numerosi turisti che li visitano ogni anno. Nonostante si tratti spesso di piccoli luoghi, tuttavia questi risultano essere di una bellezza naturale in grado di incantare chiunque si rechi a visitarli.

Puglia: i dieci borghi più belli

Uno tra i dieci borghi più belli della Puglia risulta essere “Locorotondo”, che si trova nella valle d’Itria, e il cui nome viene dai termini latini “locus rotundus”, che letteralmente significano “luogo rotondo”. Se ci si chiede perché questo borgo dalla denominazione così particolare attiri tanti turisti, il motivo risiede nelle numerose feste e sagre che organizza, attirando in diverse occasioni, numerose persone.

Molto importanti risultano essere le chiese di San Giorgio e quella di Madonna della Greca, famose perché il loro stile architettonico è un ottimo esempio di arte medievale.

Un’altra caratteristica di Locorotondo risulta essere la presenza di numerosi “trulli”, le tipiche costruzioni pugliesi che sembrano le casette di una fiaba. Proprio in questo borgo, è presente un trullo che addirittura risale al Cinquecento e risulta essere il più antico.

Il secondo borgo da nominare tra quelli considerati i più belli della Puglia, risulta essere Alberobello. Anche questo borgo risulta essere famoso per i trulli, ma anche perché oltre a queste abitazioni ne sono presenti anche altre risalenti al Settecento, e considerate come “provvisorie” data la semplicità della loro struttura. Proprio per questo loro stile, non furono mai abbattute dai nemici. Ad Alberobello in ogni caso si trova anche il cosiddetto “Trullo Sovrano”, cioè il trullo che risulta essere più esteso rispetto a tutti gli altri.

Per gli amanti dei paesaggi naturali e anche del mare invece, non si potrà non nominare “Polignano a Mare”, famoso borgo del Salento per la sua meravigliosa sabbia bianca, formata da granelli anche molto fini. Tale borgo viene considerato una sorta di “Punta di Paradiso”, per dirla con un’espressione assegnatagli da alcuni turisti. “Punta”, perché trovandosi nel Salento, si trova anche nel cosiddetto “tacco d’Italia”.

Sono del borgo di Otranto invece le spiagge più belle della Puglia, anche se tale località non risulta essere famosa solo per questo, ma anche per la possibilità di accedere facilmente all’antico castello aragonese, e alla famosa cattedrale normanna.

Un quinto borgo da dover nominare per la sua bellezza è Presicce, importantissimo anche per l’agricoltura, data l’ingente presenza di alberi di ulivi e di frantoi. In realtà da Presicce è molto facile arrivare anche alla cosiddetta zona chiamata “le Maldive del Salento”: una serie di spiagge che sembrano quelle caraibiche, per la loro magnificenza.

Puglia: gli altri borghi più belli di questa regione

Si devono nominare anche Specchia, Acaya, Santa Cesarea Terme, Castro e Calimera tra i borghi più belli della Puglia.

Per quanto riguarda il primo, si può sottolineare la sua importanza per la presenza di resti di abitazioni del Quattrocento e del Cinquecento. In realtà, il suo nome è collegato ad una sua particolarità: a Specchia ci sono le cosiddette “specchie”, cioè pietre che caratterizzano i suoi splendidi paesaggi.

Acaya invece sarà senza dubbio consigliato per chi vuole andare in vacanza in pace, per stare lontano dal traffico tipico delle grandi città. Si pensi che Acaya conta solo 500 abitanti, e di sicuro risulta essere un ottimo luogo per le vacanze. Per accedere a questo borgo, si passa per l’imponente “porta di Sant’Oronzo”, che ospita una statua del santo.

Per chi invece volesse visitare un borgo chic, si consiglia Santa Cesarea Terme, famoso per le numerose ville dell’Ottocento appartenute a nobili famiglie. Una tra quelle che sono considerate più famose, risulta essere “Villa Sticchi”.

Castro è un altro dei borghi più belli della Puglia, famoso per la cosiddetta “grotta Zinzulusa” ed anche per la semplicità della sua spiaggia, nonché per gli ottimi piatti tipici pugliesi che vengono cucinati ai turisti.

Calimera è il decimo da poter nominare, e si tratta di un borgo famoso per una roccia, precisamente per un monolite. Si parla cioè della cosiddetta “Sacra Roccia di San Vito”, che attira molti turisti soprattutto a Pasquetta.

Nonostante questi sono considerati i dieci borghi più belli della Puglia, non si deve dimenticare che questa regione è ricca anche di tantissimi altri posti meravigliosi.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Viaggi

Puglia, Locorotondo è un gioiello della Murgia

Incastonato nella Murgia, Locorotondo è uno splendido borgo situato nelle vicinanze di Alberobello

Published

on

Luoghi romantici per trascorrere San Valentino in Puglia

Locorotondo è un magnifico borgo situato a pochi chilometri da Alberobello, un vero e proprio gioiello incastonato nella Murgia. Pieno di cummerse, ovvero abitazioni con tetti spioventi che lo rendono caratteristico, realizzate con la pietra regalata dal sottosuolo stesso, la chiancarella, il borgo è fra i più belli d’Italia, amato dai turisti che adorano girare tra i vicoletti del centro storico e ammirare i vivaci e colorati balconi fioriti. Di recente il borgo merita di essere visitato per ammirare l’installazione artistica intitolata ‘Firmamento’, caratterizzata da balle di fieno ricoperte di centrini fatti a mano, opera del designer Bernardo Palazzo. L’installazione è un omaggio a due delle più antiche tradizioni della zona.

Il meraviglioso borgo di Locorotondo

Locorotondo, termine il cui significato etimologico in latino vuol dire “luogo rotondo”, è un luogo risalente all’anno 1000, che si staglia in forma concentrica. Guardando il borgo dal basso della strada sembra che voglia quasi abbracciare e coronare la collina su cui appare arroccato con le casette a punta. Il borgo ha tante attrazioni da visitare, a cominciare dalla Villa Comunale Giuseppe Garibaldi, che regala un panorama mozzafiato sulla valle d’Itria. Dalla villa si accede al centro storico camminando dentro la cinta muraria. I vicoli curati e arricchiti da decorazioni floreali dagli abitanti rimandano una visione delicata e armoniosa di questa location.

Cosa vedere nel centro storico

Nel centro storico imperdibile è una tappa alla Chiesa di San Rocco, patrono del paese, da vedere costeggiando il barocco Palazzo Morelli. Continuare la passeggiata fino a raggiungere il Lungomare, il lato che costeggia la collina sulla Valle, chiamato così dagli abitanti perché affianca i vigneti. Una tappa a Locorotondo prima del tramonto permette di assistere al magnifico spettacolo del sole che cala dalla cima della collina tra trulli e vigneti. Il borgo dista circa 9 km da Alberobello e circa 6 km da Martina Franca, quindi è facilmente raggiungibile da entrambe le città.

Continue Reading

Trending