Connect with us

Magazine

La cava di bauxite sull’Alta Murgia un posto magico

Published

on

cava di bauxite, alta murgia

OTRANTO – Percorrendo la strada tra Andria e Spinazzola, nelle vicinanze del castello medievale del Garagnone, si scopre un luogo magico che è la cava di bauxite sull’Alta Murgia. In passato la cava è stata molto importante per la redditizia attività di estrazione della bauxite, roccia dalla quale si può ottenere l’alluminio.

Oggi la vista di profondi canyon, di pareti di roccia e del terreno rosso sembrano rimandare alla vista le immagini della Monument Valley americana. Il paesaggio, infatti, sembra quello del far west e quasi non ci si rende di trovarsi semplicemente ad Otranto!

La cava di bauxite sull’Alta Murgia spettacolo unico

Il giacimento è stato scoperto nel 1935 e poi, attorno agli anni compresi tra il 1950 e il 1978, è stato sfruttato fino a rappresentare un’ottima fonte di sostentamento economico per la Puglia. Il materiale grezzo veniva estratto, caricato su camion e trasportato al porto di Trani per imbarcarlo per Porto Marghera. Qui vi erano le fonderie per trasformare il prodotto. Ad oggi le attualmente la cava di bauxite sull’Alta Murgia fa parte del Parco Nazionale e il contesto presenta alla vista uno scenario altamente suggestivo, in cui le sfumature di arancione, rosa e rosso si fondono creando cromie spettacolari.

La meraviglia di questo posto con i suoi colori forti

Con la forte concorrenza del materiale proveniente dall’Africa all’inizio degli anni ’80 nella cava di bauxite sull’Alta Murgia vennero ridotte le estrazioni e venne chiusa. Tuttavia, la cavità non venne ricoperta e si può vedere il profondo cratere di 50 metri in cui si concentrano una miriade di colori. L’effetto è straordinario e unico, un vero spettacolo per gli occhi. La zona di Spinazzola è nelle vicinanze anche di Castel del Monte e quindi facile da raggiungere per ammirarne le meraviglie.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Il calendario FITP 2022 dedicato alla Puglia

Sono dedicate alla Puglia le pagine del calendario FITP 2022

Published

on

calendario fitp 2022 Federazione Italiana Tradizioni Popolari

Sono state presentate in anteprima le pagine del calendario FITP 2022 che la federazione ha voluto dedicare alla Puglia. Infatti, la Federazione Italiana Tradizioni Popolari ha scelto la regione per riempire le pagine di uno strumento che accompagnerà per tutto l’anno le persone. Invece che proporre il solito calendario, e vedere ogni giorno immagini insignificanti e spesso anche tristi, questo calendario vuole rappresentare una ventata di novità, da portare anche in casa delle persone. I mesi dell’anno e tutti i giorni verranno resi più piacevoli dai contenuti che varrà la pena guardare e ammirare.

Originale il calendario FITP 2022 dedicato alla Puglia

Diverso dal solito e accattivante sia come grafica che come contenuti, il calendario FITP 2022 con le pagine dedicate alla Puglia è davvero qualcosa di diverso dal solito e di straordinario, che colorerà le giornate di tutti coloro che lo avranno in casa e lo guarderanno costantemente. In questo modo potranno essere accompagnati tutto l’anno da immagini stupende, che mettono in evidenza la meraviglia dei luoghi pugliesi, ma anche da tantissime curiosità riguardanti la regione. Nulla a che vedere quindi con i soliti calendari, perché questo con le immagini e le curiosità della Puglia è davvero originale.

Un calendario per collezionisti

Perfetto come calendario dei collezionisti, il calendario FITP 2022 della Federazione Italiana Tradizioni Popolari dedicato alla Puglia mostra nelle pagine le meraviglie pugliesi che vengono portate ogni giorno sulle tavole, che tutti invidiano per la bontà e il gusto. Uno dei piatti che è più famoso all’estero è quello delle orecchiette con le cime di rape, squisito nella variante con i pomodorini appesi che lo chef Pasquale Fatalino ha proposto. Un piatto succulento, che piace a tutti, e che mostra la bontà della cucina tipica pugliese, nota ovunque per la sua genuinità e per i prodotti freschi utilizzati.

Continue Reading

Trending