Cosa vedere a Valenzano, Bari

Paese della provincia di Bari dalle origini antiche, Valenzano è un comune noto per la bellezza del suo paesaggio e dei suoi monumenti. Scopriamo cosa vedere.

0
111
Cosa vedere a Valenzano
Chiesa di Ognissanti. Riconoscimento editoriale: Roberto sernicola [CC BY-SA 3.0], from Wikimedia Commons

VALENZANO – Splendido paese pugliese, Valenzano vanta alcuni monumenti decisamente importanti, primo fra tutti il Castello. Ricostruito a partire dal 1870 in forme neogotiche e neoromantiche dalla famiglia Bastogi, il castello ha una mole imponente per la sua mole e vi si accede da un viale che conduce al piazzale appunto davanti all’edificio, dal quale si ammira il parco ornato di piante secolari che lo circondano. Il Castello si sviluppa intorno ad un chiostro interno dove in un lato si trova la piccola chiesa di Santa Maria a Valenzano e dall’altro un bel porticato. La parte interna del Castello custodisce alcune strutture medievali e oggi la struttura è sede di convegni, banchetti e seminari che vengono allestiti nel grande salone con soffitto a cassettone dipinto.

Le chiede di Valenzano

Tra gli edifici religiosi da vedere a Valenzano troviamo la Chiesa di Ognissanti di Cuti, con una struttura a tre navate coperte da semibotti laterali e bande a piramide. Chiusa nel 1737, la chiesa è stata recentemente riaperta al pubblico per alcune occasioni festive. Da visitare anche la Chiesa Parrocchia-Santuario di San Rocco e dell’Addolorata, situata ai confini del centro storico del borgo e risalente alla fine del Cinquecento. Di grande importanza è il Convento francescano Parrocchia di Santa Maria di San Luca, costruita, secondo la leggenda, sui resti di un’antica cappella peuceta per volontà del fondatore Valentiniano. Di fronte alla chiesa si erge il Monumento all’emigrante che ricorda l’emigrazione dei valenzanesi nelle Americhe fra Ottocento e Novecento.

Altri edifici religiosi a Valenzano

Tra le altre chiese degne di nota di Valenzano troviamo anche la Chiesa della Madonna del Carmine che custodisce la statua pregiata della Madonna del Carmine e la statua ricamata di Santa Rita da Cascia dal 2013 fatta dal Comitato, e la Chiesa-Rettoria di Santa Maria di Loreto situata di fronte alla Parrocchia francescana S. Maria di S. Luca in Piazza San Benedetto.