Connect with us

Magazine

Grotta del Soffio, uno spettacolo del Salento

Published

on

Grotta del Soffio

Meraviglioso e assolutamente affascinante, il Salento riserva spettacoli fantastici come la Grotta del Soffio di Santa Maria di Leuca, territorio turistico per eccellenza. Questa grotta si trova accanto a quella dell’Ortocupo e ad altre cavità che rendono speciale il litorale di Santa Maria di Leuca. Frequentatissimo d’estate per i suoi innumerevoli luoghi incontaminati, sono tanti i posti del Salento dove il mare assume colorazioni di grande fascino, come appunto in questa grotta davvero singolare.

La Grotta del Soffio è visitabile solo mediante un’immersione, con una serie di possibili visite subacquee e compare non appena superata la Grotta dell’Orto Cupo: per addentrarvisi occorre attraversare appunto un breve tratto in immersione, inoltrandosi in un sifone sommerso. Il nome deriva dalla pressione atmosferica moderata che produce degli spruzzi e provoca una sorta di movimento dell’aria, una sorta di soffio. Dentro la grotta si verifica un particolare fenomeno detto Effetto Morgana: si tratta di una illusione ottica che distorce le immagini per la diffrazione della luce che penetra nelle cavità passando tra strati di acqua dolce e salata.

Come visitare la grotta del soffio

La Grotta del Soffio può essere raggiunta in barca e per visitarla bisogna giungere all’imboccatura dalla quale è possibile assaporare uno spettacolo incredibile. L’imboccatura è sommersa dalle onde del mare e quando la risacca defluisce si vedono degli sbuffi di spuma che con i raggi del sole creano qualcosa di magico. All’improvviso si forma si forma una sorta di nuvola che appare davvero unica agli occhi dello spettatore.

La Grotta del Soffio si trova nelle vicinanze di Santa Maria di Leuca, il limite riconosciuto dai romani tra l’Adriatico e lo Ionio che determina l’estrema punta d’Italia: in questo luogo tutto appare come se fosse appena sussurrato e la caratteristica della zona, ricca di reperti del Neolitico e di bellezze naturali come il corallo bianco, rende tutto ancora più incantevole..

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Antonio Recchio a 90 anni lavora ancora nel suo negozio di ferramenta

Residente nel Foggiano, Antonio Recchio è un uomo di 90 anni che lavora circondato dall’affetto della clientela

Published

on

antonio recchia

Il novantenne Antonio Recchia è un uomo che ancora oggi, alla sua veneranda età, lavora sodo e apre tutti i giorni il suo negozio di ferramenta. Compiuti gli anni a luglio, da oltre 52 anni va nella sua bottega situata a San Marco La Catola, nel Foggiano, in corso Vittorio Emanuele, per adempiere al suo lavoro. Recchia è uno dei commercianti più anziani del foggiano, ma molto probabilmente lo è anche di tutta la penisola. In un’intervista rilasciata all’ANSA zio Antonio, come viene chiamato nella piccola comunità di San Marco La Catola, ha detto di avere aperto nel gennaio del 1970 il suo negozio.

Antonio Recchia è fra i commercianti più anziani d’Italia

Come ha detto lo stesso Antonio Recchia, la sua è una giornata del tutto normale. Al mattino si alza, fa colazione con il latte e dei biscotti e poi va al negozio di ferramente. Per 13 anni Antonio ha anche vissuto all’estero, in Svizzera, dove svolgeva il mestiere di saldatore in una fabbrica di camion. Quando i suoi figli erano in procinto di andare a scuola ha deciso insieme a tutta la famiglia di fare ritorno a San Marco La Catola, in modo che i due figli potessero frequentare la scuola italiana. Antonio vende diversi prodotti nel suo negozio, e oltre alle vernici ha anche detersivi e duplica le chiavi.

Il 90enne non si sente stanco

Antonio Recchia svolge la sua attività da solo, ma in passato anche la moglie Giuseppina lo ha aiutato molto. Poi la moglie è venuta a mancare e si è dovuto arrangiare da solo. Anche se ha 90 anni, Antonio ha rivelato di sentirsi stanco, e stare a casa lo annoia molto. Amato e stimato da tutto il paese, zio Antonio è una persona buona e generosa, che si fa rispettare e tutti sono tutti gentili e affabili con lui. I clienti, quando trovano il negozio chiuso,  si preoccupano e vanno a casa sua per vedere se sta bene. L’affetto che lo circonda è davvero enorme.

Continue Reading

Trending