Connect with us

Magazine

Grotta del Soffio, uno spettacolo del Salento

Published

on

Grotta del Soffio

Meraviglioso e assolutamente affascinante, il Salento riserva spettacoli fantastici come la Grotta del Soffio di Santa Maria di Leuca, territorio turistico per eccellenza. Questa grotta si trova accanto a quella dell’Ortocupo e ad altre cavità che rendono speciale il litorale di Santa Maria di Leuca. Frequentatissimo d’estate per i suoi innumerevoli luoghi incontaminati, sono tanti i posti del Salento dove il mare assume colorazioni di grande fascino, come appunto in questa grotta davvero singolare.

La Grotta del Soffio è visitabile solo mediante un’immersione, con una serie di possibili visite subacquee e compare non appena superata la Grotta dell’Orto Cupo: per addentrarvisi occorre attraversare appunto un breve tratto in immersione, inoltrandosi in un sifone sommerso. Il nome deriva dalla pressione atmosferica moderata che produce degli spruzzi e provoca una sorta di movimento dell’aria, una sorta di soffio. Dentro la grotta si verifica un particolare fenomeno detto Effetto Morgana: si tratta di una illusione ottica che distorce le immagini per la diffrazione della luce che penetra nelle cavità passando tra strati di acqua dolce e salata.

Come visitare la grotta del soffio

La Grotta del Soffio può essere raggiunta in barca e per visitarla bisogna giungere all’imboccatura dalla quale è possibile assaporare uno spettacolo incredibile. L’imboccatura è sommersa dalle onde del mare e quando la risacca defluisce si vedono degli sbuffi di spuma che con i raggi del sole creano qualcosa di magico. All’improvviso si forma si forma una sorta di nuvola che appare davvero unica agli occhi dello spettatore.

La Grotta del Soffio si trova nelle vicinanze di Santa Maria di Leuca, il limite riconosciuto dai romani tra l’Adriatico e lo Ionio che determina l’estrema punta d’Italia: in questo luogo tutto appare come se fosse appena sussurrato e la caratteristica della zona, ricca di reperti del Neolitico e di bellezze naturali come il corallo bianco, rende tutto ancora più incantevole..

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Curiosità

Tre sorelle pugliesi hanno dato vita a CanguroLab

CanguroLab è un portale gratuito dove si può trovare di tutto

Published

on

CanguroLab

Creato da tre sorelle pugliesi, CanguroLab è il sito delle mamme digitali dove si possono trovare vestiti, giochi, attrezzature, cure per i bimbi e tanto altro, e per averli a casa basta solo un clic. Ideale per le famiglie con bimbi da crescere, che hanno sempre più spesso bisogno di aiuto per trovare l’insegnante migliore, la babysitter più affidabile, il pediatra più esperto, ma anche eventi, corsi e molto altro. Oltre agli acquisti, quindi, ci sono anche tanti aiuti che in passato era possibile reperire dai vicini di casa. In pratica, si tratta di un mondo dedicato interamente ai bambini.

CanguroLab è un piccolo borgo online

Quello che distingue CanguroLab è il fatto di essere stato concepito come un piccolo borgo online, dove chiunque può trovare consigli e aiuti per assicurare il benessere ai propri bimbi. Il sito è stato fondato da tre sorelle originarie di San Marco la Catola, un comune foggiano, che hanno deciso di mettere insieme le loro competenze per dare vita ad un nuovo progetto per l’infanzia, ma in particolare per mamme e papà. Rossella Fascia, 47 anni,ha detto che vivendo in un paese di circa duemila abitanti partire per lavoro è inevitabile. Lei è un’insegnante montessoriana e ha lavorato a Londra come nanny full time, mentre Donatella, 45 anni, ha lavorato sempre negli studi notarili. Invece, Genny, che ha 42 anni, è avvocato internazionalista.

Le tre sorelle sono tornate in Italia e hanno aperto il sito

Il loro obiettivo, con la creazione di CanguroLab, è quello di ricreare sul web il concetto di comunità come aiuto per i genitori che devono crescere i figli e trovare tutto ciò di cui si ha bisogno con un clic. Professionisti, insegnanti, corsi, eventi, c’è tutto nel sito e le mamme sono attive in qualsiasi città d’Italia. Grazie agli scambi online le famiglie possono trovare i produttori più vicini, fare acquisti sostenibili e viene data maggiore visibilità a tutto ciò che è solidale. Tutto questo, si trasformerà in altri servizi entro la fine dell’anno.

Continue Reading

Trending