Connect with us

Viaggi

Ostuni, la bellezza dell’Arco Scoppa nel centro storico

Published

on

Arco Scoppa - Ostuni

L’Arco Scoppa all’inizio era stato costruito in legno e solo dopo, nel 1750, è stato trasformato in pietra. Ancora oggi l’arco è un simbolo da ammirare e durante una passeggiata nel centro storico lo si può vedere in tutto il suo fascino. Il colore dell’arco è in contrasto con il bianco candido della città, tuttavia si armonizza nel contesto e risalta fra le mura in cui è posto. Perfetto come sfondo per un selfie, la struttura si trova nel largo Trinchera, una delle più belle piazze della città, e mette in collegamento il Palazzo del Seminario a quello Vescovile.

L’arco si trova di fronte alla cattedrale

L’Arco Scoppa si trova quindi di fronte alla Cattedrale di Ostuni e la struttura in legno venne sostituita con quella in pietra nel 1750 perché ritenuta fragile. Ad ordinarne la trasformazione fu proprio il cardinale Scoppa. A testimoniare la trasformazione è un’iscrizione latina apposta sull’arco che afferma come in origine era costruito in legno e che poi fu Scoppa a volerlo in muratura per garantire un transito sicuro sull’arco. Ad apporre l’iscrizione fu il canonico Cesi nel 1750. Noto come la Loggia, la costruzione è stata ispirata dal Ponte dei Sospiri di Venezia.

L’Arco Scoppameraviglia situata nel centro storico

Elegante e distinto, l’Arco Scoppa è una delle meraviglie da vedere assolutamente durante una tappa nella città di Ostuni. Costituito fa un fastigio che appare fatto di carta decorata con delle volute e un putto, e da fiaccole e conchiglie, sormontano la cima con eleganza. L’arco è visibile passeggiando nel centro della città bianca, e basta alzare lo sguardo per ammirare questa bellezza che da alcuni secoli incanta tutti i visitatori che giungono in questa deliziosa location pugliese.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Viaggi

Turismo lento a Orsara di Puglia per ammirare le bellezze del territorio

L’estate green promuove il turismo lento a Orsara di Puglia

Published

on

Turismo lento Orsara di Puglia

Il nuovo appuntamento con il turismo lento a Orsara di Puglia prevede un’escursione naturalistica tra le querce per esplorare più da vicino il patrimonio ambientale, e trascorrere una mattinata a contatto stretto con la natura. Si tratta di un’iniziativa compresa nell’Estate Green e promossa dal Comune di Orsara di Puglia che con questo nuovo appuntamento, realizzato sempre in collaborazione con la cooperativa sociale Ortovolante, vuole offrire qualcosa di diverso ma al tempo stesso relazionato con il territorio. La cooperativa sociale Ortovolante unisce le tematiche dell’agricoltura sociale e dell’ambiente con quelli dell’inclusione nel lavoro e nella società di persone con svariati disagi.

Escursione naturalistica con il turismo lento a Orsara di Puglia

Diventa quindi una nuova occasione per immergersi nella natura il percorso che va dal ‘Rifugio Forestale alla località Le Querce’. Il percorso permette di vivere un turismo esperienziale in questa parte dei Monti Dauni e di riassaporare il contatto con la terra, le piante, la fauna e gli alberi. L’iniziativa del turismo lento a Orsara di Puglia si svolgerà domenica 25 luglio 2021 e partirà alle ore 9.00 dal Rifugio Forestale le Querce. La camminata ha una bassa difficoltà, si rivolge anche ai bambini e prevede un percorso di circa 5 km ad anello comprensivo fra andata e ritorno.

Orsara di Puglia

Le guide per assicurare qualità

La camminata nel bosco, caratterizzato dalla presenza di alberi di quercia, si svolgerà in compagnia di Francesco De Pasquale, che è anche guida ambientale naturalistica di Ortovolante. De Pasquale guiderà i visitatori lungo il sentiero e farà scoprire loro il patrimonio verde immerso nel territorio di Orsara di Puglia. L’escursione avrà fine alle ore 12.30 circa e si potrà fare anche una degustazione di vini di Orsara di Puglia presso lo show room ‘Il Tuccanese’. La sosta sarà un modo per assaggiare i vini pugliesi e scoprirne la bontà, e al contempo riprovare nuove emozioni nel visitare un territorio.

Continue Reading

Trending