Connect with us

Notizie

Bari, 23 medici non vaccinati sospesi dall’Ordine

Sono 23 i medici non vaccinati sospesi dall’Ordine dei medici di Bari

Published

on

medici non vaccinati

Dall’Ordine dei medici di Bari sono stati sospesi 23 medici non vaccinati a seguito delle nuove procedure. Il provvedimento è scattato dopo che gli Ordini provinciali dei medici hanno avviato l’istruttoria a fine dicembre. La verifica è stata avviata dall’Ordine dei medici di Bari a partire dal 20 dicembre scorso e sono stati effettuati gli incroci con l’anagrafe nazionale del Green Pass e le liste degli iscritti. Così è stata mandata la diffida a coloro che non erano inclusi nelle liste dei vaccinati, dando loro 5 giorni di tempo per regolarizzare la posizione. La prima estrazione dati ha prodotto circa 900 posizioni irregolari su 10.894 medici iscritti all’Omceo Bari.

Tanti i medici non vaccinati sospesi

In seguito ad un ulteriore accertamento le posizioni irregolari sono diventate 548. Per 23 medici non vaccinati si è conclusa l’istruttoria, che ha portato alle loro sospensioni. L’Ordine ha spiegato che i lavori di verifica nei prossimi giorni proseguiranno e potranno esserci altre sospensioni. I 548 medici non vaccinati costituiscono il 5% circa degli iscritti complessivi, su una media dell’8,5% a livello nazionale. Escludendo i nominativi irreperibili, i medici all’Ordine di Bari che hanno avuto il Covid e i medici no vax, i principali motivi dell’assenza nelle liste dei vaccinati corrispondono amedici odontoiatri che ancora non hanno fatto la terza dose.

I medici hanno l’obbligo di garantire la salute dei cittadini

Da quanto affermato dal Consiglio di Stato, che di recente ha bocciato il ricorso di un medico abruzzese non vaccinato che era stato sospeso, deve prevalere il diritto fondamentale alla salute della collettività rispetto ai dubbi della singola persona. Filippo Anelli, presidente dell’Ordine dei medici di Bari e della Federazione nazionale degli Ordini dei medici, ha detto che i medici devono assicurare la salute dei cittadini anche eseguendo la vaccinazione, che devono fare obbligatoriamente, non solo per legge ma soprattutto per il ‘Giuramento di Ippocrate’. Anelli ha ringraziato lo staff dell’Ordine di Bari per gli accertamenti che stanno portando avanti e per aver sospeso i 23 medici non vaccinati.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Bari, la spiaggia Pane e pomodoro meta di sporcaccioni

Rifiuti e degrado presso la spiaggia Pane e pomodoro di Bari

Published

on

spiaggia pane e pomodoro bari
Riconoscimento editoriale: limipix

Anche se siamo in periodo invernale, sono in tanti a recarsi alla spiaggia Pane e pomodoro di Bari, dove si vedono persone fare jogging, oppure una passeggiata, ma dove c’è anche tanto degrado. Infatti, sono in tanti a lasciare i rifiuti sulla spiaggia, scambiandola probabilmente per un luogo dove fare di tutto, anche quello che si fa in un bagno pubblico. Quando si entra dall’ingresso principale, è impossibile non notare i rifiuti e la sporcizia che c’è sotto i cespugli. Nonostante siano presenti i contenitori sulla spiaggia per la plastica, per rendere le persone responsabili e far capire loro che ci sono i luoghi dove gettarla, i rifiuti sparpagliati nell’area verde vicina alla strada sono di altro genere.

Degrado e incuria alla spiaggia Pane e pomodoro di Bari

Nell’area verde della spiaggia Pane e pomodoro di Bari ci sono infatti una lunga serie di fazzolettini, feci umane,mascherine e cartacce di ogni tipo. Ovviamente ci sono anche cannucce, bottiglie di vetro, come al confezioni di plastica e polistirolo. Il presidente di Amiu, Sabino Persichella, ha detto che presto verrà effettuato un intervento nell’area, ma è inaudito che le persone abbiano un atteggiamento del genere. Pesichella ha aggiunto anche che sicuramente la stessa situazione si ricreerà il giorno dopo aver pulito l’area. Con il Covid il fenomeno è peggiorato notevolmente e sono stati notati comportamenti di assoluta indifferenza.

Anche altro oltre ai rifiuti

Persichella ha fatto appello ai cittadini di avere un comportamento migliore, per garantire alla spiaggia Pane e pomodoro di Bari di tornare ad essere pulita, in vista della prossima estate, quando verrà frequentata regolarmente. Ma verso l’area del park & ride, nello spazio fuori dal bar, oltre ai rifiuti sono state trovate anche lastre di vetro rotte. Tra i cespugli, inoltre, sono stati rinvenuti diversi indumenti, delle sdraio attaccate alle recinzioni con le catene, una bicicletta attaccata un palo e tanti altri oggetti che evidenziano il degrado della zona.

Continue Reading

Trending