Connect with us

Notizie

In Puglia inverno pazzo manda in tilt la natura

Published

on

Inverno pazzo in Puglia ha mandato la natura in tilt, mentre le campagne sono a secco ecco che spuntano i mandorli in fiore.

La natura in Puglia è andata in tilt, l’ inverno pazzo ha lasciato le campagne a secco ed ecco che spuntano i mandorli in fiore. L’anomalia della stagione invernale ha anticipato almeno di un mese il processo naturale di quello che è il ciclo riproduttivo delle piante. Le piogge continuano a scarseggiare e le temperature si mantengono miti, causando appunto stranezze che si riflettono nel processo naturale del ciclo vegetativo. L’allarme è della Coldiretti Puglia, che parla di effetti disastrosi sui campi proprio a causa delle temperature anomale, che hanno fatto fiorire a dicembre piante come il pero, e a gennaio piante come il mandorlo, anticipando in entrambi i casi i periodi naturali di riproduzione.

Inverno pazzo ha causato danni all’agricoltura

Secondo la Coldiretti la tropicalizzazione del clima manda in fumo le fatiche degli agricoltori che non hanno più la possibilità di contare sulla produzione. Allo stesso tempo i costi aumentano poiché è necessario ricorrere alle risemine, e questo comporta lavori in più e spese maggiori che non vengono ripagate in alcun modo dal raccolto. I problemi che devono affrontare gli imprenditori sono quindi molteplici, e a questi si aggiungono anche le conseguenze drastiche del maltempo in molte zone.

La mancanza di acqua ha peggiorato la situazione

A peggiorare la situazione è anche la mancanza di acqua. Infatti, nei 4 invasi della provincia di Foggia che forniscono i comuni del Fortore e dell’Osento mancano più di 62 milioni di metri cubi d’acqua rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. Anche questo, secondo la Coldiretti Puglia, ha avuto conseguenze disastrose sulle coltivazioni del territorio. Le piogge scarseggiano e quindi l’acqua diminuisce. Tutte le colture hanno subito danni dall’inverno pazzo che continua a mostrare le sue anomalie.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Giochi del Mediterraneo 2026, presentato il piano a Taranto

A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026

Published

on

giochi mediterraneo 2026

Sono stati annunciati a Taranto i preparativi per i A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026, giunti alla XX edizione. I lavori al Salone degli Specchi del Comune di Taranto sono stati presieduti dal presidente del Coni, e vi hanno preso parte fra i rappresentanti istituzionali dei Giochi e della Regione Puglia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, Davide Tizzano, presidente del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo,Elio Sannicandro, Direttore di ‘Taranto2026’ e i sindaci dell’Area jonico-tarantina. Il presidente Malagò ha detto che il 2026 sarà per lo sport italiano un anno speciale.

Giochi del Mediterraneo 2026 giunti alla XX edizione

Oltre alle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina, l’Italia ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno a Taranto. Malagò ha sottolineato che per il paese si tratta di un altro riconoscimento importante, ma lo è in modo particolare per il mondo sportivo che ha come riferimento il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, all’estero apprezzato per aver organizzato i grandi eventi alla perfezione. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha condiviso con Malagò le parole sulla pianificazione e l’organizzazione della kermesse, e ha ribadito che la volontà della Puglia è di impegnarsi per far riuscire la manifestazione.

I giochi valorizzano il territorio

Elio Sannicandro, Direttore ‘Taranto2026’, ha detto che i Giochi del Mediterraneo daranno ancora più valore alla storia millenaria di Taranto. La città si sta preparando per accogliere un evento internazionale che le darà una grande ribalta. L’intera Area jonico-salentina si sta impegnando per rappresentare l’Italia in maniera degna e torna protagonista del Mediterraneo. Inoltre, i sindaci dell’area jonico-salentina hanno firmato un documento per chiedere al Governo italiano il sostegno economico-finanziario necessario per garantire lo svolgimento della XX edizione dei giochi. Il documento è stato inviato al Presidente Mario Draghi, ai Ministri Mara Carfagna e Daniele Franco, e a Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport.

Continue Reading

Trending