Connect with us

Notizie

Libri di testo, in Puglia il buono per la fornitura gratuita o semigratuita diventa digitale

Va avanti nella regione il processo di digitalizzazione dei servizi, buono digitale per i libri di testo

Published

on

Libri di testo in Puglia

Con l’avviso pubblico emanato per assegnare il beneficio riguardante la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2022-2023, la regione Puglia ha stabilito dei criteri di assegnazione. Il beneficio spetta a studentesse e studenti che frequenteranno le scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie il prossimo anno scolastico. Per avere diritto al beneficio bisognerà risiedere sul territorio regionale e avere un reddito Isee non superiore a 10.632,94 euro. La domanda potrà essere inviata da uno dei genitori, ma gli studenti maggiorenni potranno inviarli personalmente on line sul portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it.

Il buono per i libri di testo sarà digitale

Sarà possibile inviare la domanda per ottenere il buono per la fornitura dei libri di testo dalle ore 12 del 16 giugno alle ore 12 del 29 luglio. buoni. Il Comune di Bisceglie, come deliberato in giunta, ha aderito alla proposta regionale di adozione del buono libro in formato digitale. L’assessore Loredana Lo Bianco ha spiegato che la novità vera di questo buono libro è che sarà digitale, infatti sarà disponibile on line direttamente nelle librerie e nelle cartolibrerie locali che hanno preso parte alla manifestazione di interesse pubblicata sul sito del Comune. Questo nuovo modello di buono risolve in modo decisivo i problemi precedenti riguardanti la spesa per i libri, quando le famiglie beneficiarie dovevano andare al comune dopo averli acquistati e anticipato i soldi.

Un servizio che risolve il problema dell’acquisto dei libri

Oltre che rendere migliore il servizio alle famiglie, il buono digitale per l’acquisto dei libri di testo stabilisce l’importanza delle librerie e delle cartolibrerie che hanno avuto un ruolo determinante nel territorio. Il Sindaco Angelantonio Angarano ha sottolineato che con questa novità prosegue il processo di innovazione, semplificazione e digitalizzazione dei servizi e degli iter burocratici, per facilitare le procedure agli utenti e renderle trasparenti e veloci. Oltre al buono digitale, altri traguardi raggiunti sono anche l’informatizzazione degli sportelli Suap e Sued, l’attivazione dello sportello del contribuente, l’adesione all’Anagrafe nazionale della popolazione residente.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Casalvecchio di Puglia, imbrattato il murale di Skanderbeg

Il murale di Skanderbeg è stato imbrattato, un gesto gravissimo di vandalismo

Published

on

Murale di Skanderbeg

A Casalvecchio di Puglia è stato compiuto un vero e proprio atto di vandalismo. Alcuni ignoti hanno imbrattato il murale di Skanderbeg con della vernice bianca. Il grande murales dedicato all’eroe albanese Giorgio Castriota Skanderberg era stato dipinto sul muro di cinta del cimitero e a fine luglio era stato inaugurato con una cerimonia pubblica. Il sindaco della cittadina pugliese, Noè Andreano, ha commentato il gesto dicendo che si tratta di un fatto molto grave. Il primo cittadino ha confessato di essere molto amareggiato per quanto accaduto e non ha nascosto la sua rabbia. Deluso dall’episodio, ha auspicato che cose del genere non accadono più.

Il murale di Skanderbeg imbrattato con vernice bianca

La vernice bianca con la quale degli ignoti hanno imbrattato il murale di Skanderbeg è stata tolta in giornata grazie all’intervento degli artisti Alaniz e Margot, che hanno provveduto a riparare quanto danneggiato. Le parole del sindaco sono state molto forti e sulla sua pagina facebook ha scritto che si tratta di una ferita sanguinante. Per Andreano il gesto compiuto è stato un vero attentato, una minaccia, una sorta di ribellione a quanto si sta facendo per mettere in atto quella che viene chiamata la rivoluzione culturale che ha intrapreso da tempo il paese. Secondo il sindaco, probabilmente qualcuno non è in grado di elevarsi e compie questi gesti assurdi.

Il paese per Andreano merita un sogno

Sconfitto da quanto successo al murale di Skanderbeg, il sindaco di Castelvecchio di Puglia ha sottolineato che non bisogna arrendersi e che il paese merita di avere un sogno per i tanti che credono nella bellezza dell’arte, e che questa possa veramente salvare il mondo. La riparazione del danno per fortuna è stata rapida e il sindaco ha incaricato due artisti a risolvere il problema e ridare dignità al prezioso murales. Il sindaco confida sulla collaborazione di tutti affinché episodi del genere non si ripetano più.

Continue Reading

Trending