Connect with us

Notizie

Parole O_Stili, iniziativa di Corecom Puglia per combattere la violenza verbale nello sport

Published

on

parole o_stili

Il percorso di formazione realizzato da Corecom in collaborazione con Parole O_Stili mira a combattere la violenza verbale nello sport. La Puglia è capofila del progetto e ha promosso questa iniziativa rivolta a studenti e studentesse pugliesi dagli 8 ai 13 anni. Il progetto funziona con delle schede didattiche mirate, che l’associazione no-profit ha preparato per responsabilizzare ed educare gli utenti della Rete a scegliere forme di comunicazione non ostile. Le schede saranno consultabili sul sito www.ancheioinsegno.it.  La presidente del Corecom Puglia, Lorena Saracino, ha detto che la collaborazione attiva al progetto si propone di promuovere uno spirito sportivo maturo e consapevole per arginare i fenomeni di violenza.

L’associazione Parole O_Stili collabora con Corecom Puglia

Dalla presidente del Consiglio regionale pugliese, Loredana Capone, giunge un giudizio positivo sull’iniziativa di Corecom Puglia e Parole O_Stili. La presidente ha detto che in un paese come l’Italia, dove spesso la passione sportiva degenera in violenza, verbale e non verbale, è una bella cosa lavorare sulla cultura sportiva non ostile. La Capone ha sottolineato che bisogna recuperare i valori nobili dello sport, far riflettere i giovani che è possibile controllare la rabbia, accettare la sconfitta e rispettare l’avversario. In questo modo si possono costruire comunità consapevoli e mature.

Tanti hanno aderito al progetto

Al progetto dell’associazione Parole O_Stili partecipano anche Ludovico Abbaticchio, Garante dei diritti del Minore, che rappresenta i diritti e gli interessi dell’infanzia e dell’adolescenza presso tutte le istituzioni, e Piero Rossi, Garante dei diritti delle persone sottoposte a restrizioni della libertà personale, che garantirà ad un target specifico la fruizione dell’iniziativa, che è quello dei minori che corrono il rischio di deviare. Il progetto generale avrà l’obiettivo di responsabilizzare gli utenti della rete ed educare a scegliere forme nuove di comunicazione, per combattere le azioni violente e il linguaggio ostile nello sport. Il Direttore dell’USR Puglia, dott. Giuseppe Silipo,ha detto che lo sport è un valido alleato per prevenire fra i ragazzi situazioni di disagio, contrastare i fenomeni di abbandono e dispersione scolastica, bullismo e di cyberbullismo.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Puglia, arriva il fotovoltaico gratis sui tetti

Per il fotovoltaico gratis sui tetti sono a disposizione 6,8 milioni di euro a fondo perduto

Published

on

fotovoltaico innovativo

La Puglia è la prima regione in Italia a dare il via al cosiddetto Reddito energetico, ritenuto una vera e propria svolta nella lotta alla povertà energetica che assilla in modo particolare le famiglie a basso reddito. Il caro bollette è diventato una vera ossessione e per questo l’obiettivo è trasformare con il reddito energetico anche i consumatori passivi in produttori di energia, agevolando il passaggio alle fonti rinnovabili. Tutto questo sarà possibile con il fotovoltaico gratis sui tetti, per realizzare il quale sono a disposizione 6,8 milioni di euro a fondo perduto. Scopo della misura è rendere l’Italia indipendente per il suo fabbisogno energetico.

Con il fotovoltaico gratis sui tetti producono tutti

Riccardo Fraccaro ha reso noto che la Regione Puglia ha pubblicato l’avviso per accedere al Reddito energetico rivolto a nuclei familiari che hanno un Isee inferiore a 20mila euro. Con il fotovoltaico gratis sui tetti, l’energia in più prodotta servirebbe ad alimentare la misura e ad assegnare ad altri beneficiari le risorse. Tuttavia, se adesso l’energia da rinnovabili è meno cara, perché i consumatori non possono acquistare elettricità da tali fonti, azzerando i costi di gas e combustibili fossili? Il contributo che si può ottenere a fondo perduto è di massimo 6.000 euro e riguarda anche l’installazione di impianti fotovoltaici, solari termo-fotovoltaici o microeolici per far funzionare gli impianti in condominio.

Domande a partire dal 25 maggio

Fraccaro ha aggiunto che il Reddito energetico è stato l’elemento importante per favorire l’alleanza tra la coalizione per la Puglia e il M5S. L’energia in più prodotta verrà usata per alimentare la misura e assegnare ad altri beneficiari le risorse. Sarà possibile richiedere il Reddito energetico a partire dal 25 maggio. Coloro che hanno i requisiti richiesti potranno presentare la domanda di installazione degli impianti e ottenere un contributo di 8.500 euro per acquistare e installare sistemi di accumulo.

Continue Reading

Trending