Connect with us

Notizie

Parti in aumento all’Ospedale Di Venere di Bari, in un anno nati 2.021 bambini

All’Ospedale si registrano parti in aumento, si conta di arrivare intorno ai 2.150 entro il 31 dicembre

Published

on

parti in aumento in Puglia

E’ davvero una splendida notizia quella che arriva dall’ospedale Di Venere di Bari, dove per la prima volta i parti in aumento hanno superato una soglia simbolica. Per la precisione sono nati 2.021 bambini in 344 giorni, numero che ha reso l’ospedale uno dei punti nascita più attivi addirittura dell’intera Puglia. Vista la situazione, il direttore di Ostetricia e Ginecologia, il prof. Mario Vicino, ha dichiarato che in questo ospedale non si avverte affatto il calo demografico. Ad ogni modo, a parte i dati brillanti, il successo di tanti parti è dovuto soprattutto alla straordinaria attività che segue le mamme dal concepimento alla nascita.

Il numero di parti in aumento dovuto alla assistenza completa

Il prof. Vicino ha commentato il numero di parti in aumento al Di Venere sottolineando che l’ospedale offre un servizio completo e sicuro alle mamme, che sono felici di recarsi in questa struttura per partorire i loro bimbi. Quanto viene garantito alle gestanti è frutto di grande impegno di medici, ostetriche, infermieri e operatori, ma anche della collaborazione di altre strutture e professionalità che valorizzano tutto quanto si fa nella struttura per assicurare un lieto evento alle aggiunto alle mamme e ai loro bambini. Nella struttura è possibile effettuare la parto-analgesia h24 e anche il parto in acqua, attività che vengono eseguite in collaborazione con la Genetica Medica, la Medicina Fetale per la diagnosi prenatale, il PTA di Triggiano e la Terapia Intensiva Neonatale.

La crescita delle nascite è del 43,3 per cento

Dal 2016 ad oggi si è registrato un numero di parti in aumento del 43,3 per cento, che ha portato una crescita delle nascite da 1.410 nascite ad oltre 2mila. Entro la fine di questo anno si conta che ci saranno 2.150 parti al “Di Venere”. Dietro questo grande successo c’è una organizzazione dinamica e risorse umane specializzate e professionali. La struttura conta 28 posti letto ordinari, oltre due di Day Hospital, cinque box per il parto, quattro posti post-partum e una sala operatoria. Dell’organico fanno parte 21 medici, incluso il direttore, 24 ostetriche e 15 infermieri. Oltre al personale di supporto ci sono anche dieci ausiliari.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Da giugno sarà attivo il volo Bari Belgrado

Il volo Bari Belgrado verrà attivato a giugno da Air Serbia

Published

on

Airlines volo diretto Bari - Copenaghen

Sarà attivato a giugno 2022 da Air Serbia il volo Bari Belgrado, che metterà in collegamento la Puglia con la Serbia. La tratta verrà operata con tre frequenze settimanali, che cadranno lunedì, giovedì e domenica, con un aeromobile ATR 72 da 72 posti. Claudio Stefanazzi, capo di gabinetto della Regione Puglia, si è mostrato molto soddisfatto per questa nuova tratta. Stefanazzi ha detto che il tavolo tecnico istituito presso la presidenza della Regione Puglia, una volta accertato l’interesse per aprire un collegamento fra la Puglia e l’area balcanica, si è attivato subito per gettare le basi di un volo che rappresentasse un ponte tra l’arte e la cultura di due territori amici e vicini da sempre.

Il volo Bari Belgrado ponte tra arte e cultura

Il vice presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile, ha detto che il rafforzamento del network internazionale risponde alla strategia tracciata in collaborazione con Air Serbia, che ha sottolineato sempre la necessità vi fossero nuovi target tali da rispondere allo sviluppo turistico ed a quello economico. Il volo Bari Belgrado per le imprese pugliesi che hanno interessi in quella area europea è strategico, ed è la conclusione di un lavoro avviato con passione e portato a termine con caparbietà durante il periodo complesso della pandemia.

Rinforzata l’amicizia fra Puglia e Serbia

Il giornalista Franco Giuliano,  presidente onorario  della Fondazione “L’isola che non c’è”, ha sottolineato che il volo Bari Belgrado collega la Puglia con un territorio che il mare Adriatico unisce e non divide. Questo ponte, tradito dalla guerra, avrebbe potuto avere verso la guerra un ruolo diplomatico probabilmente importante. Il riavvicinamento grazie a questa tratta simboleggia una promessa verso uno sviluppo reciproco dei rapporti, ma anche un pegno verso la storia che ha portato dai Balcani popoli dai quali è nata la città di Bari.  Questo collegamento è anche un altro passo per avvicinare la regione di più a Sarajevo, città-simbolo per un passato recente che non deve ripetersi.

Continue Reading

Trending