Connect with us

Notizie

Policlinico Bari radioterapia per bimbi con i supereroi

Trattamenti oncologici con fantasia

Published

on

Policlinico Bari radioterapia per bimbi con i supereroi

Al Policlinico Bari si è trovata la soluzione per fare si che i bambini ammalati si possano sottoporre alle terapie per loro vitali senza eccessive sofferenze trascorrendo dei minuti di terapia nel divertimento. Da adesso in poi per i più piccoli ci saranno le maschere di Iron man e Spider con due acceleratori lineari di ultima generazione.

Policlinico Bari dall’oncologia alla radioterapia

Policlinico Bari, nel celebre reparto di Radioterapia oncologica sono stati avviati i i trattamenti di radioterapia su misura di bimbo. I trattamenti vengono eseguiti nella massima accuratezza seduta per seduta. Già da tempo venivano utilizzate delle maschere su misura di bimbo che però a volte servivano davvero a poco perché per i più piccoli era comunque difficoltoso. Così è stata studiata questa alternativa delle maschere termoplastiche di immobilizzazione decorate ed in grado di ridurre lo stress.

Servizio eccellente per tutto il Meridione

Già nel corso dell’ultimo anno molti bambini affetti da medulloblastomi, linfomi, rabdomiosarcomi, tumori di Ewings, ependimomi, rari tumori ovarici sono stati sottoposti al trattamento usufruendo di tecniche moderne ed avanzate che semplificano e velocizzano ogni cosa. In questo modo i genitori si possono recare in struttura soltanto una volta sottoponendo i bambini al trattamento in un’unica soluzione. La struttura pugliese oggi è diventata un punto di riferimento per i trattamenti oncologici pediatrici per tutte le regioni del Meridione.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Puglia, arriva il fotovoltaico gratis sui tetti

Per il fotovoltaico gratis sui tetti sono a disposizione 6,8 milioni di euro a fondo perduto

Published

on

fotovoltaico innovativo

La Puglia è la prima regione in Italia a dare il via al cosiddetto Reddito energetico, ritenuto una vera e propria svolta nella lotta alla povertà energetica che assilla in modo particolare le famiglie a basso reddito. Il caro bollette è diventato una vera ossessione e per questo l’obiettivo è trasformare con il reddito energetico anche i consumatori passivi in produttori di energia, agevolando il passaggio alle fonti rinnovabili. Tutto questo sarà possibile con il fotovoltaico gratis sui tetti, per realizzare il quale sono a disposizione 6,8 milioni di euro a fondo perduto. Scopo della misura è rendere l’Italia indipendente per il suo fabbisogno energetico.

Con il fotovoltaico gratis sui tetti producono tutti

Riccardo Fraccaro ha reso noto che la Regione Puglia ha pubblicato l’avviso per accedere al Reddito energetico rivolto a nuclei familiari che hanno un Isee inferiore a 20mila euro. Con il fotovoltaico gratis sui tetti, l’energia in più prodotta servirebbe ad alimentare la misura e ad assegnare ad altri beneficiari le risorse. Tuttavia, se adesso l’energia da rinnovabili è meno cara, perché i consumatori non possono acquistare elettricità da tali fonti, azzerando i costi di gas e combustibili fossili? Il contributo che si può ottenere a fondo perduto è di massimo 6.000 euro e riguarda anche l’installazione di impianti fotovoltaici, solari termo-fotovoltaici o microeolici per far funzionare gli impianti in condominio.

Domande a partire dal 25 maggio

Fraccaro ha aggiunto che il Reddito energetico è stato l’elemento importante per favorire l’alleanza tra la coalizione per la Puglia e il M5S. L’energia in più prodotta verrà usata per alimentare la misura e assegnare ad altri beneficiari le risorse. Sarà possibile richiedere il Reddito energetico a partire dal 25 maggio. Coloro che hanno i requisiti richiesti potranno presentare la domanda di installazione degli impianti e ottenere un contributo di 8.500 euro per acquistare e installare sistemi di accumulo.

Continue Reading

Trending