Connect with us

Notizie

La giunta regionale pugliese approva contributo per rinnovabili a famiglie in disagio economico

Il contributo per rinnovabili a famiglie in disagio economico è stato approvato dalla giunta regionale

Published

on

fonti rinnovabili

E’ stato approvato il contributo per rinnovabili alle famiglie pugliesi con problemi economici. La giunta regionale ha approvato il regolamento del Reddito energetico, che si propone di incentivare la diffusione di impianti di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile per le utenze residenziali domestiche o di condominio. La legge assegna alle famiglie disagiate un contributo che varia in base all’entità del disagio. Inoltre, chi otterrà il contributo avrà anche diritto anche all’autoconsumo dell’energia elettrica e termica prodotta tramite gli impianti in forma gratuita. Gli incentivi a fondo perduto arrivano fino a 6.000 euro per l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici o solari termo-fotovoltaici o microeolici.

Contributo per rinnovabili fino a 8500 euro

Come previsto dalla legge il contributo per rinnovabili alle famiglie pugliesi può arrivare a 8.500 euro se gli impianti sono anche dotati di un sistema di accumulo elettrico. Nel regolamento sono indicati in modo specifico i requisiti necessari per ottenere il contributo e le caratteristiche alle quali devono corrispondere le categorie di coloro che ne beneficeranno. Nel regolamento vi sono inclusi anche i requisiti minimi a cui devono corrispondere gli impianti e come devono essere messi a disposizione delle utenze beneficiarie. Sono anche indicati i modi per presentare le domande e ottenere il contributo.

Nel regolamento sono indicate le regole

Tutte le informazioni e i documenti da allegare per presentare la domanda e ottenere il contributo per rinnovabili alle famiglie pugliesi sono indicate nel regolamento. Inoltre, in esso sono elencate le modalità di istruttoria delle domande da presentare e come si svolgeranno le valutazioni per effettuare la selezione fra le domande che arriveranno. E’ anche indicato l’elenco degli operatori economici dotati di apposita abilitazione per installare gli impianti finanziati e occuparsi dei rapporti tra beneficiari, la Regione e il Gse. Al contributo potranno accedere persone fisiche e proprietari di utenze domestiche che hanno un ISEE fino a 20.000.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Giochi del Mediterraneo 2026, presentato il piano a Taranto

A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026

Published

on

giochi mediterraneo 2026

Sono stati annunciati a Taranto i preparativi per i A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026, giunti alla XX edizione. I lavori al Salone degli Specchi del Comune di Taranto sono stati presieduti dal presidente del Coni, e vi hanno preso parte fra i rappresentanti istituzionali dei Giochi e della Regione Puglia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, Davide Tizzano, presidente del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo,Elio Sannicandro, Direttore di ‘Taranto2026’ e i sindaci dell’Area jonico-tarantina. Il presidente Malagò ha detto che il 2026 sarà per lo sport italiano un anno speciale.

Giochi del Mediterraneo 2026 giunti alla XX edizione

Oltre alle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina, l’Italia ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno a Taranto. Malagò ha sottolineato che per il paese si tratta di un altro riconoscimento importante, ma lo è in modo particolare per il mondo sportivo che ha come riferimento il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, all’estero apprezzato per aver organizzato i grandi eventi alla perfezione. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha condiviso con Malagò le parole sulla pianificazione e l’organizzazione della kermesse, e ha ribadito che la volontà della Puglia è di impegnarsi per far riuscire la manifestazione.

I giochi valorizzano il territorio

Elio Sannicandro, Direttore ‘Taranto2026’, ha detto che i Giochi del Mediterraneo daranno ancora più valore alla storia millenaria di Taranto. La città si sta preparando per accogliere un evento internazionale che le darà una grande ribalta. L’intera Area jonico-salentina si sta impegnando per rappresentare l’Italia in maniera degna e torna protagonista del Mediterraneo. Inoltre, i sindaci dell’area jonico-salentina hanno firmato un documento per chiedere al Governo italiano il sostegno economico-finanziario necessario per garantire lo svolgimento della XX edizione dei giochi. Il documento è stato inviato al Presidente Mario Draghi, ai Ministri Mara Carfagna e Daniele Franco, e a Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport.

Continue Reading

Trending