Connect with us

Notizie

Puglia, necessario green pass nelle università

Il green pass nelle università in Puglia sarà reso obbligatorio

Published

on

green pass vaccinale

Secondo il nuovo protocollo deliberato dall’Adisu, l’Agenzia regionale pugliese per il diritto allo studio, il green pass nelle università in Puglia sarà reso obbligatorio. Il certificato verde sarà necessario per accedere alle residenze e alle mense, o in alternativa occorrerà esibire il certificato di esenzione dal vaccino. Il nuovo protocollo dell’Adisu è stato redatto per gestire al meglio il rischio di contagio Covid-19 nelle mense e nelle residenze degli atenei pugliesi. Nel protocollo si legge gli studenti italiani o provenienti da paesi membri dell’Unione Europea potranno entrare e abitare nelle residenze solo se saranno in possesso del cosiddetto Green pass.

Obbligatorio il green pass nelle università in Puglia

La certificazione verde Covid-19 o green pass nelle università in Puglia sarà dunque obbligatorio. Nel protocollo redatto dall’Adisu si legge anche che è consentito l’accesso agli ospiti esterni negli spazi comuni delle residenze solo se saranno muniti di Green pass. L’accesso avverrà comunque nel rispetto delle prescrizioni sanitarie, quindi dovrà essere rispettato l’uso della mascherina, il distanziamento interpersonale e una corretta igienizzazione delle mani. Nel documento si legge anche gli studenti, prima di entrare in residenza, dovranno sottoscrivere e compilare il modello di autocertificazione che gli addetti alla portineria avranno cura di consegnare. I portinai provvederanno anche a misurare la temperatura agli studenti.

Verranno rispettate le normative anti contagio

Nel documento è stato anche specificato che per poter accedere al servizio ristorazione nelle mense per consumare al chiuso al tavolo al chiuso occorrerà anche la certificazione verde, oppure si potrà consumare il pranzo all’esterno delle mense e in questo è previsto il lunch box, ovvero i menù sigillati. Le regole dovranno essere rispettate e il protocollo mira a gestire la situazione pandemica per evitare che i contagi possano salire ancora e rischiare di tornare alle lezioni online. L’obbligo del green pass nelle università in Puglia permetterà di stare più tranquilli e di avere molti meno giovani contagiati.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Giochi del Mediterraneo 2026, presentato il piano a Taranto

A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026

Published

on

giochi mediterraneo 2026

Sono stati annunciati a Taranto i preparativi per i A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026, giunti alla XX edizione. I lavori al Salone degli Specchi del Comune di Taranto sono stati presieduti dal presidente del Coni, e vi hanno preso parte fra i rappresentanti istituzionali dei Giochi e della Regione Puglia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, Davide Tizzano, presidente del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo,Elio Sannicandro, Direttore di ‘Taranto2026’ e i sindaci dell’Area jonico-tarantina. Il presidente Malagò ha detto che il 2026 sarà per lo sport italiano un anno speciale.

Giochi del Mediterraneo 2026 giunti alla XX edizione

Oltre alle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina, l’Italia ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno a Taranto. Malagò ha sottolineato che per il paese si tratta di un altro riconoscimento importante, ma lo è in modo particolare per il mondo sportivo che ha come riferimento il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, all’estero apprezzato per aver organizzato i grandi eventi alla perfezione. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha condiviso con Malagò le parole sulla pianificazione e l’organizzazione della kermesse, e ha ribadito che la volontà della Puglia è di impegnarsi per far riuscire la manifestazione.

I giochi valorizzano il territorio

Elio Sannicandro, Direttore ‘Taranto2026’, ha detto che i Giochi del Mediterraneo daranno ancora più valore alla storia millenaria di Taranto. La città si sta preparando per accogliere un evento internazionale che le darà una grande ribalta. L’intera Area jonico-salentina si sta impegnando per rappresentare l’Italia in maniera degna e torna protagonista del Mediterraneo. Inoltre, i sindaci dell’area jonico-salentina hanno firmato un documento per chiedere al Governo italiano il sostegno economico-finanziario necessario per garantire lo svolgimento della XX edizione dei giochi. Il documento è stato inviato al Presidente Mario Draghi, ai Ministri Mara Carfagna e Daniele Franco, e a Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport.

Continue Reading

Trending