Connect with us

Notizie

Nuove rotte Ryanair in Puglia, sono in tutto 10 da Bari e Brindisi

Published

on

Ryanair annuncia la nuova rotta Brindisi-Malta

Si rinnova l’offerta della compagnia irlandese low cost in Puglia. Sono 10 le nuove rotte Ryanair che la compagnia ha aggiunto da Bari e Brindisi, più un aeromobile a Bari. Dal capoluogo pugliese le tratte previste sono otto, per Alghero, Alicante, Leopoli, Ibiza, Marsiglia, Münster, Paphos e Zante, e mentre da Brindisi sono solo due, per Malta e Madrid. Con l’annuncio delle nuove tratte il vettore ha anche lanciato un’offerta speciale di voli per viaggiare entro ottobre al costo di 19,90 euro se prenotati entro il 28 marzo. In tutto quindi sono 4 gli aeromobili che assicurano in Puglia 120 posti di lavoro, con un totale di 61 rotte.

Le nuove rotte Ryanair per far ripartire il turismo

Le nuove rotte Ryanair lanciate per l’estate da Bari saranno operative due volte a settimana, così come quelle in partenza da Brindisi, per un totale di 290 voli settimanali in tutta la regione. Jason Mc Guinness, direttore commerciale Ryanair, ha commentato la novità dicendo che si tratta del più grande progetto operativo estivo di sempre per la Puglia e scopo di tutto ciò è quello di far ripartire il turismo italiano. Il direttore ha presentato il piano in conferenza stampa con Nicola Lapenna, direttore commerciale di Aeroporti di Puglia, e Chiara Ravara, Head of Sales &amp Marketing di Ryanair.

Non verrà richiesto il passaporto vaccinale

Durante la presentazione delle nuove rotte Ryanair Chiara Ravara ha ricordato che Ryanair dal 2004 ad oggi ha trasportato 30 milioni di passeggeri da e per la Puglia. Inoltre, ha anche sottolineato che nel corso della pandemia sono stati condotti una serie di progetti per mettere a conoscenza i passeggeri sulle condizioni di viaggio come il travel wallet, una piattaforma sulla app che comprende carta d’imbarco, autocertificazione, risultato test negativo, in modo da rendere più semplice il viaggio. I consumatori possono prenotare tramite l’offerta «Zero Supplemento Cambio Volo», che assicura ai consumatori due cambi gratuiti per le prenotazioni effettuate entro giugno per viaggiare entro ottobre. La compagnia ha assicurato che non chiederà passaporto vaccinale.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Ministero approva elenco dei siti orfani in Puglia per interventi di bonifica

Interventi di bonifica per siti orfani in Puglia approvati dal Ministero

Published

on

Ministero approva elenco dei siti orfani in Puglia per interventi di bonifica

Su proposta della Regione Puglia il Ministero per la Transizione Ecologica ha approvato l’elenco dei siti orfani in Puglia. Si tratta di siti potenzialmente inquinati in cui è stato difficile eseguire interventi di bonifica a causa di problemi burocratici oppure perché non è stato possibile individuare i proprietari. Sono stati individuati sei interventi per la Regione Puglia, sui dieci presentati, che interessano complessivamente una superficie di circa 10 ettari. I siti localizzati si trovano a Brindisi, Lecce, Santeramo in Colle, Troia e Diso. Grazie ai fondi del Pnrr questi siti verranno bonificati e il ministero ha approvato l’elenco.

I siti orfani in Puglia individuati sono sei

Sono dunque sei i siti orfani in Puglia dove verranno effettuati interventi di bonifica. I primi interventi interesseranno Lecce, Brindisi e Santeramo in Colle. A Brindisi verrà sottoposto a bonifica l’Impianto di discarica Nubile S.l.r. in contrada Autigno e la spesa prevista è di 240.000 euro. A Lecce ad essere interessato dalla bonifica sarà l’Ex inceneritore della Saspi in Via Vecchia Lizzanello, situato a circa 1 km dal centro abitato a sudest di Lecce. La spesa prevista per questo intervento è di 54.000 euro. A Santeramo in Colle oggetto dell’intervento di bonifica sarà la discarica abusiva di Masseria Luparelli, per il quale è prevista una spesa di 240mila euro.

Quali sono i siti del secondo stralcio

Rientrano nel secondo stralcio i siti orfani in Puglia di Troia e di Diso. A Troia verrà bonificato l’Ex Opificio I.A.O. S.r.l. in località Montecalvello e l’Ex Opificio Zincherie Adriatiche e aree limitrofe. Invece, ad essere interessato dall’intervento di bonifica a Diso sarà un’area della strada provinciale 82 per Spongano. L’assessora all’Ambiente, Territorio e Urbanistica Anna Grazia Maraschio ha detto che il Pnrr rappresenta una grande opportunità per il territorio, importante per intervenire su problemi ambientali da tempo aperti e mai risolti. Mettere in sicurezza questi siti è una delle priorità della sua azione politica e ha ringraziato gli uffici che hanno fornito le proposte progettuali al Mite in tempi rapidi.

Continue Reading

Trending