Epilazione definitiva
Epilazione definitiva

SALUTE E BENESSERE – L’epilazione definitiva è in crescita, le donne rimangono comunque le prime clienti a richiedere la prestazione ma il numero degli uomini cresce sempre di più. Si tratta di una novità dell’epoca quindi di un segno di cambiamento o di qualcos’altro?

Può sembrare strano eppure gli uomini sono i primi a cercare di liberarsi dei peli superflui sul corpo. Se inizialmente l’uomo era l’uomo delle caverne, oggi è tutto è cambiato. L’epilazione definitiva ha preso il posto dei rasoi, degli epilatori elettrici e delle cerette.

Epilazione definitiva, tecnologia sofisticata

Questa tecnica utilizza delle tecnologie sofisticate che rimuovono le cellule alla base della formazione del pelo impedendogli la ricrescita. Il sistema è ovviamente in miglioramento perché almeno per il momento sembra funzionare ma non del tutto.

La percentuale degli uomini che si sottopongono all’epilazione definitiva è salita all’11,80% dal 2017 al 2019. Ma ci si chiede: quali sono le zone per le quali è maggiormente richiesta l’epilazione definitiva?

Gli uomini richiedono l’epilazione delle spalle, della schiena e del petto. Stessa cosa vale più o meno per le ascelle mentre in riduzione è la richiesta sull’addome o sulla barba. Anche se bisogna dire che una piccolissima percentuale di uomini richiede l’eliminazione definitiva della barba, stiamo parlando del 3% della popolazione maschile.

Fare attenzione all’igiene, l’aspetto più importante

La regola che bisogna sempre tenere presente quando ci si espone a questi trattamenti è fare attenzione a rivolgersi a centri specializzati. È importante che tutto venga svolto nel rispetto delle regole igienico-sanitarie. I vantaggi ci sono e non sono pochi ma bisogna fare particolare attenzione anche agli svantaggi.

Purtroppo questi servizi come molti altri espongono al rischio di prenderse infezioni e malattie. La cautela non è mai troppa.