Musei a pagamento in Puglia

Da venerdì 26 novembre verrà introdotto in Puglia l’obbligo dei musei a pagamento. Rientrano nella categoria degli istituti a cui si accederà con biglietto pagante anche castelli e parchi archeologici che fanno parte della competenza della Direzione regionale musei. La norma verrà applicata su tutti i siti, anche quelli che da oltre dieci anni sono gratuiti. Fra questi c’è ad esempio il come il museo archeologico nazionale di Altamura. Il Direttore Regionale Musei della Puglia Luca Mercuri ha sottolineato che si tratta di un biglietto di dignità sociale, una sorta di partecipazione da parte del pubblico per salvaguardare le meraviglie pugliesi.

Musei a pagamento, biglietto di dignità sociale

Il Direttore Regionale Musei della Puglia Luca Mercuri ha anche aggiunto che i visitatori devono intendere il pagamento del biglietto d’ingresso come un investimento simbolico. La convinzione è che introducendo il biglietto il fruitore diventa più responsabile del bene che va a visitare, e viene educato a salvaguardarlo. I musei a pagamento saranno quindi uno stimolo per i cittadini che saranno spinti alla conservazione, manutenzione, valorizzazione dei musei e delle aree archeologiche. Il direttore ha ribadito che in costi dei musei vengono sostenuti in parte grazie agli incassi dei biglietti di ingresso.

Parte una campagna informativa

Per educare i cittadini la Direzione ha avviato una campagna per promuovere il territorio e valorizzare luoghi e mete che hanno un potenziale attrattivo elevato. Per questo ha anche predisposto del materiale progettato apposta per promuovere i luoghi. Alle biglietterie verrà infatti consegnato ai bambini un libricino gratuito con le opere conservate nelle sale o riguardanti collezioni permanenti dei luoghi della cultura, che potranno colorare. Verranno dati anche dei pastelli in regalo, oltre che dei pieghevoli con informazioni sui luoghi, orari e modalità di ingresso, che risulteranno utili ai visitatori. Oltre che poter acquistare i biglietti online sul link https://musei.puglia.beniculturali.it/home/biglietti/), si potranno acquistare presso una postazione automatica dal 26 novembre, oppure si potrà fare l’abbonamento e acquistare la Museo Card.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI