Connect with us

Festival

Presentato in Puglia ArcheoLive. La storia tra due mari, il festival dell’archeologia

Il festival dell’archeologia si terrà in Puglia e anche in altri paesi come Albania, Montenegro, Grecia e Croazia

Published

on

ArcheoLive. La storia tra due mari

Venerdì 18 giugno è stato presentato, nell’ambito delle Giornate Europee dell’Archeologia, il festival dell’archeologia. La presentazione di “ArcheoLive. La storia tra due mari“, si è tenuta nella sala conferenze del museo archeologico. Il festival da luglio terrà in Puglia e anche in altri paesi come Albania, Montenegro, Grecia e Croazia, e prevede un calendario ricco di eventi tra cui ci saranno convegni, presentazioni, proiezioni, ma anche spettacoli teatrali e musicali, che narreranno le esperienze archeologiche principali della macroregione ionico-adriatica. Il festival è promosso da Polo biblio-museale di Puglia, in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali delle Università di Bari, Foggia e del Salento.

Appuntamenti interessanti per il festival dell’archeologia

Ha collaborato nella realizzazione del festival dell’archeologia “ArcheoLive. La storia tra due mari” anche la Soprintendenza archeologica Belle Arti e Paesaggio per le province di Brindisi, Lecce e Taranto. Per Archeolive sono previsti appuntamenti molto interessanti come la mostra Storia dal mare di Gallipoli, che si terrà dal 2 luglio, lo spettacolo “Per primo amore. Lettere di eroine sull’amore”, previsto al Museo diffuso di Cavallino per il 23 luglio. Sempre a luglio ci sarà lo spettacolo teatrale Dauni Story, a Ordona (Foggia). Ci sono anche progetti come l’App “La nave fantasma di Torre Guaceto” che a settembre sarà presentata a Torre Guaceto.

Ci saranno anche visite guidate nei musei archeologici

Nei musei archeologici ci saranno anche visite guidate, per scoprire collezioni incredibili come quelle del museo Ribezzo di Brindisi, del Museo archeologico di Ordona, del museo Castromediano di Lecce. La direttrice del museo “Ribezzo”, Emilia Mannozzi, è intervenuta durante la presentazione del festival dell’archeologia e ha detto che quersto evento è di enorme interesse e che il progetto riguarda Brindisi, la Puglia, ma anche regioni geografiche europee come la Grecia, il Montenegro, la Croazia, l’Albania, che hanno il mare come comune denominatore. L’archeologia assume, oltre che un valore estetico, scientifico, storico, culturale e di ricerca, anche un valore etico.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Festival

Si terrà dal 30 giugno al 30 luglio il primo festival itinerante Trentadate

Nasce il festival dei musei e dei castelli, il primo festival itinerante Trentadate è promosso dalla Direzione regionale Musei Puglia

Published

on

festival itinerante Trentadate

Si svolgerà dal 30 giugno al 30 luglio in 15 siti il primo festival itinerante Trentadate promosso dalla Direzione regionale Musei Puglia. Si tratta del primo festival dei musei e dei castelli che prevede narrazioni, voci e orchestre con artisti eccezionali, musica, arte e teatro. Musei Puglia ha redatto, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese, una programmazione completa e volta a far vivere momenti molto emozionanti. Il festival si svolgerà in tutti i 15 musei, castelli e parchi archeologici della Direzione regionale Musei Puglia. Il direttore regionale Musei Puglia, Luca Mercuri, ha sottolineato che questa collaborazione è stata fortemente voluta.

Al via il primo festival itinerante Trentadate

La collaborazione fra Musei Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese, in occasione del primo festival itinerante Trentadate, si propone di rilanciare il ruolo dei musei come centri culturali di alto profilo. Mercuri ha detto di essere molto soddisfatto di offrire al territorio una nuova opportunità, un festival straordinario che va ad arricchire l’offerta culturale pugliese, proprio in un periodo in cui c’è movimento di turisti provenienti da ogni dove. I musei di Puglia si mettono alla prova come rete diffusa ed emergono come luoghi aperti, inclusivi e vivi, proprio perché profondamente radicati nel territorio.

Gli eventi tutti nei luoghi museali

Il Presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Giuseppe D’Urso, ha aggiunto che questa operazione congiunta tra due enti pubblici per valorizzare i siti museali e archeologici della Puglia con lo spettacolo dal vivo e le attività culturali è il metodo giusto per promuovere il territorio. Tramite beni immateriali che cambiano il fantastico patrimonio storico-culturale con tantissimi attrattori turistici. Il 30 giugno il primo festival itinerante Trentadate nel castello Svevo di Bari con lo spettacolo “Alle radici del canto” con Radicanto. Ad ospitare concerti e rappresentazioni teatrali saranno i luoghi museali di tutta la regione, dall’anfiteatro romano di Lecce a Castel del Monte al parco archeologico di Siponto al castello di Copertino.

Continue Reading

Trending