Connect with us

People

Ronn Moss lascia la Puglia, le riprese del film sono terminate

Published

on

Ronn Moss

Si sono concluse le riprese del film che doveva girare Ronn Moss e l’attore è pronto per lasciare la Puglia. Las regione è stata scelta come set di tanti film negli ultimi tempi e sono state tante le produzioni che si sono concentrate sul territorio, interessando diverse location. Il titolo del film è ‘Viaggio a sorpresa’ e verrà proiettato nelle sale nella primavera 2021. L’attore americano ha girato il film con il regista milanese Roberto Baeli in varie location pugliesi, una più bella e affascinante dell’altra.

Ronn Moss è anche produttore del film

Viaggio a Sorpresa è anche in programma per la prossima Mostra del Cinema di Venezia, ma soprattutto è il primo da produttore di Ronn Moss. L’attore lo ha prodotto con la DevRonn Enterprises di Los Angeles, la società di sua proprietà. Nel film oltre all’attore come protagonista ci sono anche Lino Banfi, Toto Onnis, Paolo Sassanelli e Mayra Pietrocola. Il genere è una commedia romantica le cui riprese sono state fatte durante la stagione estiva nelle province di Taranto, Brindisi e Bari, Brindisi. Le location in cui sono state girate le scene sono Alberobello, Polignano, Locorotondo, Monopoli, San Marzano e Fasano. Moss veste il ruolo di Michael, un broker newyorkese che sfinito dallo stress del suo lavoro acquista una masseria in Puglia e vi si trasferisce.

Una commedia romantica molto divertente

Quando giunge nella località per vivere nella masseria le cose vanno diversamente da come pensa. Numerose le disavventure anche molto divertenti che gli capitano, e incontra anche una famiglia pugliese che gli complica la vita. A rendere la situazione ancora più complessa però è l’amore. Viaggio a Sorpresa, il film di Ronn Moss, è un film che riflette la regione pugliese in tutte le sue più belle sfaccettature.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

People

Ricercatore di Torremaggiore in endocrinologia premiato come migliore d’Italia

E’ stato premiato come migliore d’Italia il ricercatore di Torremaggiore in endocrinologia

Published

on

Luigi Barrea Ricercatore di Torremaggiore in endocrinologia

Nei giorni scorsi è stato insignito del titolo di migliore d’Italia il ricercatore di Torremaggiore Luigi Barrea. Lo scienziato italiano under 40 ha vinto il premio italiano più importante per i giovani ricercatori nel campo endocrinologico e metabolico, che è il Premio SIE 40 della Società Italiana di Endocrinologia. Il professore, che è anche Dottore di Ricerca in Scienze dell’Alimentazione e Nutrizione e Specialista in Scienza dell’Alimentazione presso il Centro di Eccellenza dell’obesità accreditato dalla SIO, ha ricevuto il premio durante il 41° Congresso Nazionale della SIE. Nel corso dell’evento ha tenuto una Lectio Magistralis su quanto la nutrizione influenzi gli assi endocrini nel paziente obeso.

Il ricercatore di Torremaggiore felice del premio ricevuto

Il riconoscimento che il ricercatore di Torremaggiore  ha ottenuto lo ha entusiasmato. Barrea ha detto che si tratta di un premio molto importante per tutti i giovani ricercatori che hanno la passione per la ricerca scientifica e spesso hanno anche sacrificato la loro vita privata. Il professore ha concluso la Lectio Magistralis con un ringraziamento profondo ai suoi genitori, ai quali ha dedicato il Premio, ma anche al fratello e alla sorella, che lo hanno sempre supportato in ogni istante della sua vita. Barrea ha aggiunto che il premio per lui rappresenta uno stimolo ulteriore per occuparsi di più alla Società Italiana di Endocrinologia e alla ricerca medica scientifica nazionale e internazionale.

Barrea ha pubblicato oltre 120 articoli

Il ricercatore di Torremaggiore  Luigi Barrea ha alle spalle una pubblicazione di oltre 120 articoli originali su riviste internazionali. I suoi studi spaziano dall’obesità alle disfunzioni endocrine come sindrome dell’ovaio policistico, tumori tiroidei, ipovitaminosi D e tumori neuroendocrini alle patologie dermatologiche come psoriasi, acne ed idrosadenite suppurativa. Da poco si occupa anche della dieta chetogenica nei pazienti obesi. E’ stato premiato con riconoscimenti italiani ed internazionali, fra questi c’è anche il premio Nutrients 2020 Young Investigator Award, ricevuto come giovane ricercatore mondiale nel campo della nutrizione clinica. Solo due ricercatori in tutto il mondo lo hanno ricevuto.

Continue Reading

Trending