Connect with us

Shopping

Bari, arriva la proposta per un centro commerciale nel quartiere Murat

Published

on

quartiere murat centro commerciale bari

E’ stata avanzata a bari Bari la proposta per un centro commerciale nel quartiere Murat. Dovrà essere un centro commerciale a cielo aperto. Con la pandemia da Coronavirus c’è stato un cambiamento profondo dell’ordine preesistente, tuttavia ci sono incoraggiamenti per avanzare proposte innovative e costruire una nuova normalità. Confesercenti, Associazione Murattiano e Università guardano al futuro con altri occhi e intendono puntare sulla fiducia nel futuro dei giovani e delle comunità, ma occorre un disegno ambizioso da portare avanti con coraggio.

Una proposta coraggiosa e ambiziosa

La proposta per un centro commerciale nel quartiere Murat è una soluzione individuata apposta per avviare un nuovo sistema e la location situata nel cuore di Bari è un luogo rappresentativo per avviare questa opportunità. La presenza contemporanea di attività commerciali, funzioni pubbliche e di un campus con tantissimi docenti e studenti è un progetto molto interessante. La proposta prevede la pedonalizzazione graduale dell’intero quadrilatero, con incroci e piazze create ad hoc. Il comunicato emanato dagli enti propone quindi degli assi di riqualificazione urbanistica che si propongono di dare impulso ai centri di formazione di assoluta eccellenza.

Il centro commerciale nel quartiere Murat cuore pulsante

Per Bari il commercio rappresenta l’asse portante su cui poggia l’economia e non bisogna credere che bastino delle agevolazioni fiscali per superare le attuali difficoltà. Occorre preparare un progetto coraggioso e ambizioso, per questo arriva la proposta per un centro commerciale nel quartiere Murat. Il centro commerciale a cielo aperto sarà in grado di ridare importanza e visibilità ai negozi di vicinato, alle piccole librerie, alle botteghe, ai luoghi di aggregazione, alle eccellenze alimentari. Rappresenterà un luogo pulsante che rianimerà il centro e la città intera e darà opportunità anche a chi non può fare cospicui investimenti.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Shopping

Cosmetica Green: un mercato da 50mld di euro l’anno

Published

on

By

Cosmetica Green: mercato da 50mld di euro

Al giorno d’oggi si presta sempre più attenzione a temi come l’ecologia e la sostenibilità. Sempre più consumatori si avvicinano alla cosmetica green, preferendo creme, trucchi e prodotti per la bellezza in grado di ridurre l’impatto ambientale e l’inquinamento: un business che vale già oltre 50 miliardi di euro a livello globale ed è in crescita del 10%.

Per questo motivo Nivea ha deciso di realizzare l’infografica “Cosmetici naturali, trasparenti e sostenibili: una guida all’acquisto“, approfondendo le preferenze degli eco-consumatori e le caratteristiche di questi nuovi prodotti.

In Italia questo segmento ha superato il miliardo di euro di valore e i consumatori più attivi sono i Millennial e la Generazione Z. Il 37% ricerca prodotti che abbiano un packaging eco-friendly, tanto che il 41% evita di utilizzare la plastica, il 42% è disposto a pagare di più per un prodotto ecologico e il 44% vuole sapere se quello che acquista è stato prodotto in modo etico.

Non tutti i prodotti sono però uguali, bisogna distinguere tra ingredienti naturali e di origine naturale: entrambi provengono sì dal regno vegetale, minerale o animale ma se i primi vengono trasformati tramite procedimenti chimici, quelli di origine naturale sono ottenuti tramite metodi enzimatici e microbiologici.

Al contempo, infine, non tutte le sostanze sono adatte ai vari tipi di pelle: ad esempio per una cute normale bisogna preferire ingredienti come l’olio d’oliva e l’aloe vera, miele e pappa reale sono perfetti per la pelle secca, mentre tè verde, salvia e rosmarino sono ideali per una pelle grassa soggetta ai punti neri.

Queste e altre utili informazioni sui cosmetici naturali sono riportare nell’infografica realizzata da Nivea, che oltre ad approfondire le varie sostanze naturali, elenca i vari packaging sostenibili oggi in commercio.

Infografica Nivea

Continue Reading

Trending