cartellate
Fonte web: Wikipedia

Le cartellate sono un tipico dolce della Puglia. Preparati soprattutto nel periodo di Natale, le cartellate nella tradizione cristiana rappresenterebbero l’aureola o le fasce che avvolsero il Bambin Gesù. Sono formate da nastri di sfoglia sottile, ottenuta da un morbido impasto preparato con la farina, con l’olio e con il vino bianco, arrotolate a spirale. La buonissima sfoglia viene fritta nell’olio di semi di arachidi e cosparsa di vincotto di vino o vincotto di fichi.

Ecco tutti gli ingredienti necessari:

  • 200 gr di olio di oliva
  • 200 gr di vino bianco
  • sale quanto basta
  • 1kg di farina
  • 1 lt di olio di semi di arachidi
  • Vincotto di vino o di fichi

Procedimento

Per prima cosa dovete intiepidire l’olio di oliva e il vino bianco all’interno di un pentolino a fiamma bassa. Quindi dovete aggiungere in una ciotola quanto riscaldato e unire anche un pizzico di sale e la farina. Setacciate il tutto all’interno della ciotola, dopo di che versatelo sul tavolo con un pizzico di farina e continuate a impastare la farina a mano oppure con l’aiuto di un impastatore, aggiungendo anche altro vino bianco sia per ammorbidire l’impasto che per intensificare il suo aroma. L’impasto che dovrete ottenere è liscio e omogeneo, dopo di che lasciatelo riposare per circa un’ora in un luogo caldo e asciutto. Trascorso questo tempo, stendete l’impasto in maniera sottile su una base e tagliate delle strisce di 2 cm di larghezza con la rotella dentellata. Componete ora le cartellate e lasciatele riposare per una notte circa. Trascorsa la notte, fatele friggere in un pentolino con dentro dell’olio di semi di arachidi. Passatele poi all’interno di una padella riscaldata con del vincotto. Impiattate ora le cartellate aggiungendo dello zucchero, della cannella e tutte le spezie che desiderate. Aggiungete anche altro vincotto per intensificare il sapore e accompagnate il pasto con un liquore.