Riduzioni della plastica sui lidi pugliesi dalla prossima estate
immagine plastica sul mare, Riconoscimento editoriale: Pinterest

PUGLIA – Ci saranno notevoli riduzioni della plastica sui lidi pugliesi dalla prossima estate, e lo conferma l’adesione al progetto della CNA balneari Puglia di 200 lidi. Consapevoli che il mare e tutto l’ambiente marino spesso sono a rischio a causa della indifferenza delle persone che agiscono pensando solamente al loro tornaconto, 200 lidi pugliesi hanno aderito per l’estate 2019 al progetto della CNA balneari Puglia per ridurre drasticamente l’uso in spiaggia della plastica.

La plastica sui lidi pugliesi sarà ridotta sensibilmente

Per salvaguardare il mare non è bastata la raccolta differenziata promossa in questi anni e lo dimostrano i frequenti fatti di cronaca che testimoniano come il mare sia a rischio costante. Tuttavia, se da un lato ci sono tante persone noncuranti, dall’altro ce ne stanno molte che hanno il senso del dovere e della responsabilità e per questo hanno quindi deciso di sostituire i piatti e i bicchieri in plastica con altri contenitori ecosostenibili realizzati in cellulosa biodegradabile. L’iniziativa è nata con lo scopo di seguire le direttive europee che prevedono la quasi totale eliminazione della plastica da tutti i lidi e mari dal 2021.

La plastica dovrà scomparire dai mari

Tutto ciò che è realizzato in plastica, bicchieri, cannucce, bottigliette di acqua, piatti, posate hanno causato la morte di molta fauna marina. Infatti, i frammenti di questi prodotti, soffocano i pesci e gli uccelli marini e una ricerca ha anche dimostrato che circa il 52% delle tartarughe marine abbia avuto problemi a causa della plastica. Per confermare questa causa 200 lidi pugliesi che vanno dal Salento al Gargano hanno aderito all’iniziativa che prevede la sostituzione della plastica monouso con materiali biodegradabili.