Si prospetta una serie C straordinaria per gli Uniti per Cerignola

Si prospetta una stagione d'eccezione per la squadra di calcio a 5 femminile di Foggia, gli Uniti per Cerignola, che hanno acquistato nuovi componenti.

0
54
uniti per cerignola foggia

Gli Uniti per Cerignola sono una squadra di Foggia di calcio a 5 femminile. In questo periodo si stanno scatenando in zona mercato e stanno facendo davvero il botto con l’arrivo di Cristina Maffei e con i rinnovi di Luigia Di Bari e della baby Giovanna Perchinunno.

«Mai come quest’anno stiamo lavorando per portar a casa dei risultati. Sarà una serie C davvero straordinaria. – dichiara la società – Abbiamo ricercato e corteggiato le ragazze giuste. La abbiamo selezionate una ad una e i primi successi arriveranno sicuramente. Sono veramente un bel gruppo».

Gli Uniti per Cerignola rendono ufficiale l’acquisto di Cristina Maffei, che giocherà in porta. La giovane ha una carriera brillante alle spalle e la giusta determinazione. Ha iniziato il suo percorso calcistico nel lontano 2007 con la maglia della Ficus Foggia per poi passare in tornei più prestigiosi con i colori del Rionero e quello della Salinis.

«Sentivo il bisogno di rimettermi in gioco – afferma il nuovo portiere ofantino – e quando gli Uniti per Cerignola mi hanno contattato ho sentito la necessità di accettare la loro proposta. All’interno della squadra vi sono elementi forti e mi è sembrata la scelta più giusta. Pensavo che dopo la Salinis, che per me è stata più di una famiglia – confessa -, non avrei mai cambiato i miei colori, eppure eccomi qua. Spero di onorare i patti presi con il presidente, con la società e tutta la dirigenza, ma soprattutto quello con le mie nuove compagne di avventura. Sono carica e darò il meglio di me. Ci si vede in campo».

«Siamo felici di restare tra le mura di casa. Ringraziamo la società per questa nuova avventura e la fiducia dimostrata ancora una volta. Siamo pronte a dar battaglia in campo e vogliamo dimostrare a tutti la potenza di questo gruppo. Siamo una vera squadra e speriamo che questo si noterà. La serie C non è proprio un’avventura facile ma non è neanche impossibile immaginare un’annata che rispetti le ambizioni di tutti noi».