Connect with us

Turismo

Il nuovo spot per la Puglia firmato da Sergio Rubini è una vera emozione

Sergio Rubini ha realizzato un emozionante spot per la Puglia

Published

on

spot per la Puglia firmato da Sergio Rubini

L’attore e regista Sergio Rubini ha raccontato tutto quello che sentiva nel cuore nel nuovo spot per la Puglia intitolato ‘Puglia autentica meraviglia’, che si propone di promuovere il turismo nella regione. Lo spot dura 60 secondi ed è tutto un turbinio di emozioni. Le sei province pugliesi vengono raccontate tramite l’immaginazione del protagonista. Nelle spettacolari immagini scorrono luoghi come il parco Nazionale dell’Alta Murgia (Bat), l’antico borgo di Bovino (Foggia), l’Abbazia di Santa Maria di Cerrate (Lecce), Portalga a Polignano a Mare (Bari), il Museo Nazionale Archeologico di Taranto e il parco naturale di Torre Guaceto (Brindisi).

Lo spot per la Puglia è fantastico

Proposto da Pugliapromozione, lo spot per la Puglia firmato da Sergio Rubini potrà essere di stimolo ulteriore anche per tutti gli italiani che spesso non conoscono bene quante meraviglie ci sono in Itali. A dirlo è Giorgio Palmucci, presidente Enit, che ha sottolineato come la Puglia sta lavorando tanto per il turismo e per la ripresa. Lo spot è terapeutico ed è veramente stupendo, e mostra una regione in cui ogni luogo merita di essere visitato perché quando si guarda un paesaggio, un campo di grano, il mare, le grotte, l’essenziale emerge con lucidità. Tutto quello che si vede in Puglia aiuta il buon vivere, come ha detto il presidente della regione Michele Emiliano.

Nelle immagini emerge la Puglia in tutta la sua bellezza

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha ribadito che il maestro Sergio Rubini da molti anni ha intrapreso un percorso che lo ha portato ad interpretare il concetto di turismo esperienziale, tanto da diventare quasi terapeutico. L’accoglienza in Puglia è qualcosa di sacro e per la regione il turismo è un messaggio dell’anima. In questa terra si può venire per un week end, per sposarsi o rilassarsi, per scrivere un libro, si va via e si ritorna e si viene riaccolti meglio di prima. Il nuovo spot per la Puglia racconta tutto questo con immagini uniche e suggestive, che entrano nel cuore e nella mente.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Turismo

Aree naturali protette in Puglia, sono ben 245mila ettari

In Puglia sono ben 245mila ettari le aree naturali protette

Published

on

aree naturali protette Puglia

I 245mila ettari di aree naturali protette in Puglia sono rappresentate per il 75,8% da parchi nazionali, del Gargano e dell’Alta Murgia, mentre l’8,3% sono aree naturali e riserve marine naturali. A ricordare quanto sia immenso il patrimonio della regione è Coldiretti Puglia e lo fa in occasione del 22 aprile, in cui si celebra la Giornata mondiale della Terra. La cosiddetta Earth Day è la manifestazione ambientale più grande del pianeta, il solo momento in cui nel mondo tutti i cittadini sono uniti con lo scopo unico di promuovere la salvaguardia della terra. Coldiretti ha aggiunto che le provincie in cui vi sono maggiori aree protette sono Foggia e Bari.

Le aree naturali protette un patrimonio immenso in Puglia

Coldiretti Puglia ha sottolineato che con 266mila ettari coltivati e 9380 operatori la Puglia è la seconda regione più bio d’Italia. L’attenzione dei consumatori per la tutela della salute e dell’ambiente ha portato a fare scelte agroalimentari consapevoli, un fattore importante testimoniato dall’affluenza che si verifica ogni giorno nei Mercati di Campagna Amica regionali. Questi mercati rappresentano infatti un vero e proprio scrigno per scoprire alimenti, piante e animali salvati dall’estinzione. Il lavoro di intere generazioni viene così riconosciuto e supportato dai “Sigilli” di Campagna Amica, ovvero l’opera di valorizzazione più grande della biodiversità contadina mai avvenuta in Italia.

Il Km0 assicura impatto zero

Per i consumatori il KM0 assicura l’impatto zero. Coldiretti Puglia ha sottolineato che una famiglia, consumando prodotti locali e di stagione e facendo attenzione agli imballaggi può ridurre addirittura fino a 1000 chili di anidride carbonica nel corso dell’anno. Ad esempio, è stato calcolato che un chilo di prugne dal Cile per giungere nel nostro Paese devono volare 12mila chilometri e consumare 7,1 kg di petrolio, liberando 22 chili di anidride carbonica. Inoltre, l’uva dal Peru’ consuma di 6,5 chili di petrolio per percorrere 11mila chilometri ed emette 20,2 chili di anidride carbonica. Questi dati confermano come il km0 garantisce impatto zero.

Continue Reading

Trending