Connect with us

Notizie

La Regione Puglia acquista 1,6 milioni di dosi di vaccino antinfluenzale 2021

Il vaccino antinfluenzale sarà obbligatorio per gli operatori sanitari

Published

on

Puglia, è pasticcio sul vaccino antinfluenzale, le farmacie non avranno scorte

Al via in Puglia la campagna con il vaccino antinfluenzale, la Regione ha acquistato 1,6 milioni di dosi per contrastare l’influenza. La campagna vaccinale contro l’influenza stagionale viaggerà in parallelo alla campagna anti-Covid. La circolare per l’avvio è stata firmata dall’assessore alla Sanità Pierluigi Lopalco e dal direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, per fornire le indicazioni operative ad Asl, medici e farmacisti. Si tratta di una decisione fondamentale perché l’emergenza sanitaria da Covid-19 obbliga a potenziare le misure per migliorare il sistema sanitario. La vaccinazione è dunque importante per semplificare la diagnosi e gestire al meglio i casi sospetti.

I sanitari in Puglia dovranno fare il vaccino antinfluenzale

Nella circolare sono stati specificati anche gli obblighi di informazione per tutti i livelli del servizio sanitario regionale. Il vaccino antinfluenzale sarà disponibile per gli adulti di età superiore ai 50 anni a rischio più alto e ai soggetti che si trovano ricoverati in strutture di assistenza oppure vengono assistiti a domicilio. La priorità è per le persone con patologie e rischio di complicanze, per le donne in gravidanza, per i bambini da 6 mesi a 6 anni e per le categorie che in caso di influenza corrono più rischi. Per i sanitari nella regione Puglia il vaccino per l’influenza è obbligatorio.

I vaccini prima per i soggetti a rischio

La Regione Puglia ha acquistato 1.600.000 dosi di vaccino per garantire la disponibilità alle Asl. Sarà data la priorità del vaccino antinfluenzale anche agli operatori sanitari, che dovranno farlo obbligatoriamente. Ai pazienti a rischio verrà anche proposto di fare i vaccini antipneumococco o anti herpes zoster per proteggersi ancora di più. Le dosi potranno essere ritirate dalle farmacie, dai medici di medicina generale  e dai pediatri nei distretti o nelle sedi di ritiro delle Asl. Queste ultime potranno servirsi anche degli hub vaccinali dove attualmente viene fatto il vaccino Covid per somministrare il vaccino per l’influenza. La vaccinazione a domicilio sarà garantita dai medici di medicina generale.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Giochi del Mediterraneo 2026, presentato il piano a Taranto

A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026

Published

on

giochi mediterraneo 2026

Sono stati annunciati a Taranto i preparativi per i A Taranto è stato presentato il piano per i Giochi del Mediterraneo 2026, giunti alla XX edizione. I lavori al Salone degli Specchi del Comune di Taranto sono stati presieduti dal presidente del Coni, e vi hanno preso parte fra i rappresentanti istituzionali dei Giochi e della Regione Puglia il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, Davide Tizzano, presidente del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo,Elio Sannicandro, Direttore di ‘Taranto2026’ e i sindaci dell’Area jonico-tarantina. Il presidente Malagò ha detto che il 2026 sarà per lo sport italiano un anno speciale.

Giochi del Mediterraneo 2026 giunti alla XX edizione

Oltre alle Olimpiadi Invernali di Milano Cortina, l’Italia ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo 2026 che si svolgeranno a Taranto. Malagò ha sottolineato che per il paese si tratta di un altro riconoscimento importante, ma lo è in modo particolare per il mondo sportivo che ha come riferimento il Comitato Olimpico Nazionale Italiano, all’estero apprezzato per aver organizzato i grandi eventi alla perfezione. Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha condiviso con Malagò le parole sulla pianificazione e l’organizzazione della kermesse, e ha ribadito che la volontà della Puglia è di impegnarsi per far riuscire la manifestazione.

I giochi valorizzano il territorio

Elio Sannicandro, Direttore ‘Taranto2026’, ha detto che i Giochi del Mediterraneo daranno ancora più valore alla storia millenaria di Taranto. La città si sta preparando per accogliere un evento internazionale che le darà una grande ribalta. L’intera Area jonico-salentina si sta impegnando per rappresentare l’Italia in maniera degna e torna protagonista del Mediterraneo. Inoltre, i sindaci dell’area jonico-salentina hanno firmato un documento per chiedere al Governo italiano il sostegno economico-finanziario necessario per garantire lo svolgimento della XX edizione dei giochi. Il documento è stato inviato al Presidente Mario Draghi, ai Ministri Mara Carfagna e Daniele Franco, e a Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport.

Continue Reading

Trending