Connect with us

Concerti

Uto Ughi spettacolo a Taranto il 24 novembre

L’artista si esibirà al violino, al suo fianco Bruno Canino al pianoforte

Published

on

Uto Ughi spettacolo a Taranto il 24 novembre

Uto Ughi grande erede della tradizione ha visto nascere e diventare grandi le prime scuole violinistiche italiane. Uto Ughi ha dimostrato di avere talento fin dalla prima infanzia, a soli sette anni si era già esibito in pubblico per la prima volta eseguendo la Ciaccona dalla Partita n. 2 di Bach ed i Capricci di Paganini. Ha studiato sotto la guida di George Enescu, maestro di Yehudi Menuhin. Di lui scriveva la critica quando aveva ancora 12 anni, veniva considerato e denominato un concertista artisticamente e tecnicamente maturo.

Uto Ughi qualche informazione sulla sua vita e sulla carriera

Uto Ughi ha interessi ed amori ampi non soltanto rivolti alla musica ma anche alla vita sociale del Paese, ja rivolto attenzione in modo particolare alla salvaguardia del patrimonio artistico nazionale dando vita al festival “Omaggio a Venezia” per cercare di segnalare e raccogliere fondi destinati al restauro dei monumenti storici della città. Una volta portata a termine l’esperienza, ha partecipato in maniera attiva al festival “Omaggio a Roma” a partire dal 1999 fino al 2002 per diffondere il patrimonio musicale internazionale. Ha dato la possibilità al pubblico interessato ed appassionato di musica di partecipare a concerti aperti gratuitamente. Ha fatto il possibile per valorizzare giovani talenti formatisi nei conservatori italiani accompagnandoli alla fama. “Uto Ughi per Roma” porta avanti i suoi obiettivi, è lui l’ideatore, fondatore e direttore artistico. Il 4 settembre 1997 ha ricevuto da parte del Presidente della Repubblica l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce per meriti artistici.
Nell’Aprile 2002 ha conseguito la Laurea Honoris Causa in Scienza delle Comunicazioni.

Programma della serata

In programma le seguenti esibizioni:

Mozart Sonata K 454 in Si B maggiore
Beethoven Sonata n 7
M. De Falla Suite popolare spagnola
Tchaikovsky Meditazione
Pablo de Sarasate Carmen Fantasy

L’evento ha una pagina dedicata www.amicidellamusicataranto.it, si svolgerà in Puglia al Teatro Fusco Taranto alle ore 21, Via Ciro Giovinazzi, 49, 74123 con ingresso a pagamento. Il costo è di 35 euro per la platea di 25 per la galleria. Per qualsiasi informazione chiamare il numero 099.7303972.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Concerti

A Bari successo di Gio Evan con il suo Abissale Tour

Con Abissale Tour arriva a Bari un artista unico nel suo genere, Gio Evan

Published

on

Gio Evan Abissale Tour

Grande successo a Bari per Gio Evan con il suo Abissale Tour. Artista unico nel suo genere, eclettico e con tanti traguardi che ha raggiunto in breve tempo, ha all’attivo 200.000 libri venduti e 80 milioni di ascolti su Spotify, un gran numero di concerti e adesso sta per iniziare un tour nei teatri che si prospetta grandioso. Con il suo album Mareducato, che ha già superato i 18 milioni di ascolti, il 28 novembre si è esibito al Teatro Team di Bari, data unica in Puglia, con grande successo. L’artista ha detto che Abissale è il nuovo invito a vivere di profondità in superficie e non di superficialità profonda.

Abissale Tour per ritrovare l’integrità

Con Abissale Tour l’artista vuole invitare tutti a ritrovare la propria integrità, concetto che Gio Evan ripropone anche nell’album Mareducato, con il quale invita a ritrovare il coraggio di ricondurre il proprio io dove risiede l’io più intimo. Con Mareducato vuole stimolare ad una nuova forma di educazione, quella dettata dall’ infinito. Artista poliedrico, Gio Evan è anche scrittore, cantautore e artista di strada. Dal 2007 al 2015 intraprende con la bicicletta un viaggio che lo conduce in Europa, in India e in Sudamerica. In Argentina un Hopi lo battezza come “Gio Evan”. Nel 2008 scrive il suo primo libro “ Il florilegio passato ” e tra il 2012 e il 2013 fonda “ Le scarpe del vento ”, progetto musicale scritto, cantato e suonato da lui.

Artista eclettico e unico

Pubblica il suo primo disco “ Cranioterapia ” e nel 2014 inizia Gigantografie ” e “ Le poesie più piccole del mondo ”, due progetti per le strade francesi. Pubblica i libri “ La bella maniera ” e “ Teorema di un salto, ragionatissime poesie metafisiche ”, poi scrive e dirige l’ opera “ OH ISSA – Salvo per un cielo ”. Nel 2017 pubblica “ Capita a volte che ti penso sempre ”, per Fabbri, nel 2018 è la volta del libro “ Ormai tra noi è tutto infinito ”. Il suo doppio album di esordio esce il 17 aprile e si intitola “ Biglietto di solo ritorno ”. Nel 2019 pubblica “ Cento cuori dentro ” , nel 2020 torna con un nuovo libro di poesie “ Se c’è un posto bello sei te ” e il nuovo singolo “ Regali fatti a mano ”. A gennaio 2021 pubblica il libro “ Se mi cerchi ti trovi” e a marzo dello stesso anno con il brano “ Arnica “ prende parte al Festival di Sanremo.

Continue Reading

Trending