Connect with us

Manifestazioni

Carnevale di Massafra: 50.000 euro finanziamento

Published

on

carnevale di massafra

MASSAFRA Carnevale di Massafra : arriva il finanziamento per il decimo anno consecutivo da parte della Regione Puglia.

Per quando riguarda l’anno 2020, la manifestazione ha ottenuto 50mila euro di finanziamento. Un investimento assolutamente meritato. Infatti, la manifestazione è un’attrattiva turistica per il territorio pugliese, al pari di quello di Putignano.

In più, il carnevale massafrese si è svolto regolarmente, nonostante la minaccia del CoVid-19. I contributi non arrivano solo perché la Regione ha la “consuetudine” di finanziare la manifestazione, anzi.

Il Carnevale Massafra è riconosciuto “Carnevale di interesse storico” e una “Manifestazione pugliese di interesse nazionale”. A dirlo non è la Regione Puglia, ma il Ministero dei Beni Culturali, che ha certificato da tempo l’importanza anche storica della manifestazione.

A Massafra carnevale di Storia e di tradizione. Per questo, qualche tempo fa, il M5S aveva chiesto di ripensare a un’eventuale mancanza di finanziamento da parte della Regione. Appello colto al volo dalle istituzioni regionali, che hanno deciso di approvare il finanziamento anche per il 2020.

“Il nostro Carnevale è ormai un evento di straordinaria importanza in quanto consente di richiamare un numero consistente di turisti, attratti dalla bellezza dell’arte dei maestri cartapestai e dalla grandezza dei carri allegorici ma è diventato anche un fattore di identità cittadina su cui dobbiamo fondare la crescita e il futuro del Carnevale inteso come espressione di una vera e propria vocazione territoriale”.

Così ha spiegato Michele Mazzarano del Pd regionale.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Manifestazioni

A Torino anche la Puglia al Salone Internazionale del Libro

Nel segno di Carmelo Bene è presente la Puglia al Salone Internazionale del Libro che si sta svolgendo a Torino

Published

on

La Puglia al Salone Internazionale del Libro di Torino

E’ presente anche la Puglia al Salone Internazionale del Libro che dal 14 ottobre è in corso a Torino. Giunto alla XXXIII edizione, l’evento è tornato in presenza e si protrarrà per cinque giorni. Il direttore del Salone, Nicola Lagioia, nel giorno dell’inaugurazione, ha detto che sarà l’edizione più ricca e vasta di sempre, e si concluderà lunedì 18 ottobre. Per questa edizione la tematica scelta è “Vita Supernova”, dedicata alla celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Lo stand della Puglia è stato affidato, ad A.P.E, l’Associazione Pugliese Editori, che ha deciso di proporre fra i numerosi eventi anche la PRESENTAZIONE DELL’ARCHIVIO CARMELO BENE.

La Puglia al Salone Internazionale del Libro di Torino con Carmelo Bene

L’ archivio Carmelo Bene proposto dalla Puglia al Salone del Libro Torino nasce dalla volontà della Regione e delle eredi, la moglie Raffaella Baracchi e la figlia Salomè, di raccogliere in un unico luogo il patrimonio materiale e immateriale di Carmelo Bene. Gli spazi dove è stato realizzato l’archivio sono quelli dell’ex convitto Palmieri a Lecce. Tre i nuclei fondamentali che compongono la sua eredità culturale, il fondo librario, l’archivio personale e parte dei costumi teatrali, arredi dell’artista ed elementi di scena. Domenica 17 ottobre 2021, alle ore 18, presso lo Stand della Regione Puglia H34 Pad. 3, la Presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone, presenterà l’Archivio di Carmelo Bene.

Iniziativa su Carmelo Bene a cura del Consiglio Regionale

La pubblicazione Archivio Carmelo Bene è un’iniziativa curata dal Consiglio Regionale e dalla “Teca del Mediterraneo”, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e i Poli biblio-museali della Regione Puglia. Si tratta di un vero e proprio patrimonio di autori, storie ed editori pugliesi, e di una terra da visitare, per leggere gustando in pieno bellezza e autenticità. L’assessore regionale alla cultura, Massimo Bray, ha dichiarato che la Puglia al Salone Internazionale del Libro ritorna con gioia e soddisfazione dopo la pausa causata dalla pandemia. Con questo stand istituzionale la Puglia presenta case editrici pugliesi, un programma di incontri variegato con gli autori e moltissime presentazioni, testimonianza di come il comparto dell’editoria pugliese sia in fervente attività.

Continue Reading

Trending