domenica, Ottobre 20, 2019

Effettiva proposta di Liviano per valorizzare la Settimana Santa a Taranto

La tradizione ha bisogno di essere tramandata

TARANTO – Una nuova proposta arriva dal consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano. Si parla della Settimana santa pugliese, grande risorsa spirituale di aggregazione e folclore. Secondo Liviano, questa tradizione propriamente pugliese, ha bisogno di tutela e valorizzazione, per essere riconosciuta come patrimonio immateriale della regione.

“In tutti i paesi della Puglia, – sottolinea Gianni Liviano – le processioni di statue, i cortei di donne velate e di uomini incappucciati, di ali di folla silenziose e commosse, di musiche funebri e solenni suonate dalle bande musicali animano le strade, richiamano folle numerose e turisti provenienti da molti luoghi”.

“Durante la Settimana Santa in particolare la città di Taranto – sottolinea Liviano – vive il momento più intenso della sua vita comunitaria partecipando, in un clima di intensa emozione, ai riti e alle ritualità che la accompagnano da tempi remoti. Non a caso – aggiunge il consigliere regionale tarantino – gli episodi salienti della Passione di Cristo e caratteristici della Settimana Santa sono rappresentati da antiche processioni che si rinnovano di anno in anno sempre con una partecipazione numerosissima (“il Pellegrinaggio del Giovedì Santo”, “La Processione dell’Addolorata” a mezzanotte dello stesso giorno, “La Processione dei Sacro Misteri” del Venerdì Santo) e che hanno ormai una risonanza che travalica i confini regionali e nazionali tanto da convogliare, nella città bimare durante la Settimana Santa, tantissimi turisti provenienti da ogni luogo. Del resto – prosegue Liviano – le caratteristiche delle processioni di Taranto (l’esasperante lentezza che caratterizza lo svolgimento delle stesse e la cosiddetta “nazzicata” che è il dondolio continuo con cui i confratelli portano sia le statue che i simboli della Passione) la differenziano da tutte le altre proposte analoghe e la rendono, com’è riconosciuto, la capofila della pietà popolare nel meridione d’Italia. Studi specifici, che ne riportano le origini al primo millennio, oltre a una copiosa documentazione bibliografica, – conclude Liviano – attestano la grande rilevanza dei rilievi storici delle caratteristiche della Settimana Santa tarantina”.

Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SOCIAL FANPUGLIA.IT

ULTIMI ARTICOLI

Login to your account below

Fill the forms bellow to register

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.