Connect with us

Notizie

Grande successo per il Salone Nautico di Puglia

Published

on

Salone Nautico di Puglia

Ha fatto registrare un enorme successo l’edizione 2021 del Salone Nautico di Puglia, che ha visto partecipare all’evento almeno 20.000 visitatori. Alla manifestazione, che si è svolta sulle banchine nei piazzali del porto turistico “Marina di Brindisi”, hanno preso parte oltre 150 brand e 100 espositori che hanno rappresentato le aziende nautiche italiane più note e affermate. Il successo di questo evento è stato comunicato durante una conferenza stampa che si è tenuta presso la Camera di Commercio. Erano presenti Giuseppe Meo, Presidente dello SNIM, Oreste Pinto, Assessore allo Sport del Comune di Brindisi, Giuseppe Danese, Presidente del Distretto regionale della Nautica, Antonio D’Amore, commissario della Camera di Commercio.

Fissata edizione 2022 del Salone Nautico di Puglia

Alla conferenza stampa erano presenti anche la dott.ssa Maria Di Filippo dell’Autorità di Sistema Portuale e Fabrizio Coke, Comandante della Capitaneria di Porto. Sono stati messi in evidenza dai partecipanti i risvolti positivi che il Salone Nautico di Puglia ha prodotto, e grazie al quale la città di Brindisi ha potuto riconfermarsi come punto di riferimento della nautica pugliese da diporto. Proprio per confermare il grande successo dell’evento Danese ha annunciato che è stata già fissata la data della edizione per il 2022, che si svolgerà dal 12 al 16 ottobre. Meo ha sottolineato che lo SNIM quest’anno ha fatto registrare dati-record.

Evento tra i più importanti del Mezzogiorno

Meo ha aggiunto che questa manifestazione è considerata fra le più importanti del Mezzogiorno nel settore nautico. Oltre alle presenze registrate al Salone, i canali social hanno raggiunto oltre milione di contatti. Inoltre, centinaia di addetti ai lavori hanno seguito anche in streaming diversi convegni che si sono tenuti nei giorni del Salone. Anche la formazione ha rivestito molta importanza, grazie all’assessore regionale al ramo Sebastiano Leo. Invece, Alessandro Delli Noci, assessore regionale allo Sviluppo Economico, ha tenuto incontri interessanti sulle prospettive di sviluppo del settore nautico.

Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il suo pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi e non teme i giudizi altrui, in grado di portare a termine importanti affari.

Continue Reading
Advertisement
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Notizie

Casalvecchio di Puglia, imbrattato il murale di Skanderbeg

Il murale di Skanderbeg è stato imbrattato, un gesto gravissimo di vandalismo

Published

on

Murale di Skanderbeg

A Casalvecchio di Puglia è stato compiuto un vero e proprio atto di vandalismo. Alcuni ignoti hanno imbrattato il murale di Skanderbeg con della vernice bianca. Il grande murales dedicato all’eroe albanese Giorgio Castriota Skanderberg era stato dipinto sul muro di cinta del cimitero e a fine luglio era stato inaugurato con una cerimonia pubblica. Il sindaco della cittadina pugliese, Noè Andreano, ha commentato il gesto dicendo che si tratta di un fatto molto grave. Il primo cittadino ha confessato di essere molto amareggiato per quanto accaduto e non ha nascosto la sua rabbia. Deluso dall’episodio, ha auspicato che cose del genere non accadono più.

Il murale di Skanderbeg imbrattato con vernice bianca

La vernice bianca con la quale degli ignoti hanno imbrattato il murale di Skanderbeg è stata tolta in giornata grazie all’intervento degli artisti Alaniz e Margot, che hanno provveduto a riparare quanto danneggiato. Le parole del sindaco sono state molto forti e sulla sua pagina facebook ha scritto che si tratta di una ferita sanguinante. Per Andreano il gesto compiuto è stato un vero attentato, una minaccia, una sorta di ribellione a quanto si sta facendo per mettere in atto quella che viene chiamata la rivoluzione culturale che ha intrapreso da tempo il paese. Secondo il sindaco, probabilmente qualcuno non è in grado di elevarsi e compie questi gesti assurdi.

Il paese per Andreano merita un sogno

Sconfitto da quanto successo al murale di Skanderbeg, il sindaco di Castelvecchio di Puglia ha sottolineato che non bisogna arrendersi e che il paese merita di avere un sogno per i tanti che credono nella bellezza dell’arte, e che questa possa veramente salvare il mondo. La riparazione del danno per fortuna è stata rapida e il sindaco ha incaricato due artisti a risolvere il problema e ridare dignità al prezioso murales. Il sindaco confida sulla collaborazione di tutti affinché episodi del genere non si ripetano più.

Continue Reading

Trending