Ad Harvard dalla Puglia, un barese tra i migliori giovani ricercatori nella lotta alla leucemia

Il barese che fa parte dei migliori giovani ricercatori che dalla Puglia si trovano ad Harvard, in Nord America, è Christian Marinaccio. Al momento il giovane si trova alla prestigiosa Harvard Medical School, dove sta studiando le cause genetiche delle malattie mieloproliferative che si trasformano nell’evoluzione in leucemia mieloide acuta. I finalisti dell’undicesima edizione degli Young Investigator Awards assegnati da ISSNAF, la fondazione composta da migliaia di scienziati e accademici italiani attivi in università e centri di ricerca del Nord America sono 15. Il 9 dicembre 2021 si terrà la premiazione in modalità digitale, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia a Washington.

15 i migliori giovani ricercatori che saranno premiati

L’Ambasciatrice d’Italia negli Stati Uniti, Mariangela Zappia, ha dichiarato che i finalisti per i cinque premi annuali dell’Italian Scientists and Scholars in North America Foundation (ISSNAF) sono giovani ricercatori e scienziati italiani che si trovano negli Stati Uniti e brillano per impegno, abilità e coraggio di innovare. L’ambasciatrice ha ribadito che c’è tanta gratitudine verso l’ISSNAF per aver valorizzato i migliori giovani ricercatori italiani. I premi giungono a completamento di un anno di rafforzamento delle attività di ISSNAF e di crescita. La Fondazione nel 2021 ha rafforzato i legami con l’Italia stringendo accordi per esperienze di studio/lavoro e mentoring a favore di studenti e giovani ricercatori italiani che potranno svolgere presso centri di ricerca nel Nord America.

Livello dei progetti è altissimo

Cinzia Zuffada, presidente di ISSNAF, ha detto che il livello dei progetti presentati dai candidati ai premi anche quest’anno è altissimo. I finalisti in queste settimane hanno presentato alle giurie i loro lavori. Delle giurie fanno parte personalità importanti del mondo accademico italiano e americano. Sono intervenuti anche rappresentanti degli sponsor dei premi per conoscere di persona i migliori giovani ricercatori che hanno dato vita a lavori che rispecchiano la missione di ISSNAF e lo spirito della loro scelta filantropica. La presidente ha detto che vedere finalisti provenienti da gruppi di ricerca guidati da finalisti e vincitori di passate edizioni dimostra come la rete abbia grande valore.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI