Rimosso a Bari tumore al cervello su un bambino di 7 anni

Un tumore al cervello è stato rimosso da un’equipe multidisciplinare di neurochirurghi e chirurghi plastici al Policlinico di Bari. Il paziente sul quale è stato effettuato l’intervento è un bambino di 7 anni, che ha trascorso ben 14 ore sotto i ferri. Il piccolo paziente aveva un sarcoma di Ewing situato nella teca cranica che interessava le meningi, i tessuti molli ed il tessuto cerebrale. Non appena giunta al Policlinico, la neoplasia è stata attentamente analizzata e studiata da uno staff multidisciplinare di neuro-oncologi, chirurghi plastici e neurochirurghi. Tutto lo staff ha poi deciso di eseguire un intervento che prevedeva tre fasi, quella demolitiva, quella resettiva tumorale e quella della ricostruzione.

Tre le fasi dell’intervento per rimuovere il tumore al cervello

Il direttore dell’unità operativa di neurochirurgia, il prof. Francesco Signorelli, ha detto che la tecnica innovativa di questo intervento per rimuovere il tumore al cervello del piccolo si chiama ‘one step’. La tecnica, insieme alla navigazione intraoperatoria per la chirurgia dei tumori infiltranti la teca cranica, viene oggi usata sul territorio nazionale in poche neurochirurgie. Inoltre,per il bambino era perfino un caso di recidiva. Infatti, due anni prima il sarcoma di Ewing gli era stato diagnosticato al bacino, insieme a metastasi ossee e polmonari. A fare la diagnosi era stato il professor Francesco de Leonardis dell’unità operativa di oncoematologia pediatrica.

Dopo le fasi della chemioterapia il tumore si era ripresentato

A nulla erano valsi i vari cicli di chemioterapia e neanche l’autotrapianto e la radioterapia avevano debellato completamente il tumore. Lo scorso maggio è stato scoperto il tumore al cervello nel piccolo, che si è manifestato con una voluminosa deformazione della testa. La sola via d’uscita era una chirurgia combinata e specifica per eseguire la resezione della neoplasia tumorale alla radice. Con il supporto di neuroimaging avanzato e rendering tridimensionale è stato possibile svolgere il planning pre-chirurgico  e pianificare una procedura in tre fasi. Nelle prime due fasi è stato rimosso il tumore e ricostruito il cranio, mentre nella terza l’equipe dei chirurghi plastici ha concluso l’intervento.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI