Approda a Bari il circo senza animali, al loro posto solo degli ologrammi

Il Circus Atmosphere approda per la prima volta in Italia, e precisamente a Bari. Si tratta del circo senza animali che rimarrà nel capoluogo pugliese dal 25 dicembre al 30 gennaio. Creato nel 2016, e diretto da Francesco Vassallo, questo circo ha come novità quello di sostituire gli animali con degli ologrammi. Al posto di giraffe, zebre, leoni ed elefanti, ci saranno quindi ologrammi giganteschi che si muovono davanti agli spettatori. Il circo, anche se è una novità, affonda le radici nel circo Colosseum Roma della famiglia Vassallo. I tre fratelli successivamente si sono divisi e Francesco nel 2016 decise di portare in Grecia un circo più moderno.

Il circo senza animali guarda al futuro

La figlia Melani, direttrice artistica di Circus Atmosphere, ha detto che la scelta di portare per prima il circo senza animali in Grecia è stata motivata dal fatto che alcuni anni fa in Italia ancora non c’era questa mentalità. Invece, da tempo Grecia non ci sono animali nei circhi, per cui hanno pensato di poter lavorare meglio in quella nazione. Il loro intuito è stato quello di capire che la gente era stanca di vedere giraffe ed elefanti in  pista a soddisfare gli ordini degli addomesticatori, non perché li trattavano male, ma era ormai qualcosa di superato.

Gli ologrammi uno spettacolo unico

E’ quindi la prima volta che il circo senza animali di Francesco Vassallo approda in Italia. Non solo, come prima tappa ha scelto la città di Bari. Durante le due ore di spettacolo ore si esibiscono acrobati, ballerine, clown, maghi, pattinatori, verticalismi e tanti altri protagonisti che incantano il pubblico. Quando arriva il momento degli ologrammi che compaiono davanti al pubblico tutti rimangono affascinati e stupiti, conquistati dallo spettacolo che creano. C’è l’acquario, con squali, delfini, balene e meduse, farfalle che svolazzano, elefanti, tigri, leoni, orsi e tanti altri animali che camminano a ritmo di musica.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI