Quando piantare i bulbi di narciso: ecco il periodo ideale

Pianta e fiore di natura molto antiche, quelle come il narciso identificano qualcosa di estreamamente affascinante, anche quasi “nebuloso” nel concetto, al punto che la storia che ha reso popolare questo fiore è tramandato da un noto mito greco, secondo la leggenda identificata proprio in Narciso, giovane che trovò la morte specchiandosi nell’acqua, cadde e morì affogato. I bulbi di narciso derivano anche concettualmente da culture antiche, infatti l’etimologia del nome non è certa, essendo un fiore che era già molto conosciuto in epoche antiche, come identificato dalla leggenda, oggi conoscere quando piantare i bulbi di narciso, come per altre piante simili, è importantissimo, fondamentale per avere un buon raccolto.

E’ un fiore dalla caratteristica colorazione giallo acceso ed emana un profumo unico.

Spesso si trova nelle serre o nelle aiuole e rispetto alla tradizionale semina degli altri fiori ha bisogno di un processo di sviluppo particolare. Quando piantare i bulbi di narciso?

Bulbi di narciso, quando bisogna piantare questa tipologia di fiori? Ecco il momento giusto secondo l’esperto

Quando piantare i bulbi di narciso

Pianta che è per certi versi simile al tulipano, infatti sviluppa bulbi che una volta ripuliti possono essere impiantati in modo tale da sviluppare nel corso dei mesi una radicazione. Rispetto ai semi, i bulbi vanno però selezionati ed interrati in terreni sufficientemente acidi, con un Ph medio tra 6,0 e 7,0. Inoltre può essere importante, anzi consigliabile preparare il terreno settimane prima, rendendolo ben drenante e possibilmente arricchito da sostanze organiche.

Come altre piante bulbose in narciso tende a svilupparsi durante la primavera, ma essendo una pianta che inizia a crescere con il tempo, va interrato dall’inizio dell’autunno: rispetto alle altre tipologie di fiori infatti tende a non crescere subito, durante l’inverno inizia a radicare ma resta sostanzialmente in una forma di “letargo” fino all’inizio della primavera. Quindi il miglior periodo è statisticamente, almeno per il nostro paese tra la fine di settembre e l’inizio di novembre, così da ottenere delle infiorescenze dalla primavera.

E’ importante scavare una buca profonda almeno 3 volte l’altezza del bulbo, al di sotto andrà aggiunto uno strato di compost o sabbia. I bulbi vanno piazzati con la parte “a punta ” verso l’alto, ed il tutto dovrà trovarsi in una posizione sufficientemente soleggiata, prima di essere ricoperto con del terreno ed irrigato. Anche dopo essere “spuntato” dal terreno il narciso ha bisogno di almeno 5 ore di sole seppur non troppo diretto, al giorno, il fogliame andrà non modificato fino all’ingiallimento.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI