Fino a 10 mila euro se possiedi questa rara scheda telefonica: ecco quale cercare

Sono gli oggetti di uso comune quelli naturalmente più facili da associare a periodi specifici che hanno di fatto, costituito la storia di ambiti come quelli della comunicazione, a partire ad esempio dai gettoni telefonici, fondamentali per la comunicazione per buona parte del 20° secolo, e poi ovviamente la prima diffusione della telefonia mobile, che ha portato poi l’attuale compendio di smartphone, internet e chi ne ha più ne metta. Ma in questo contesto, o meglio tra due fasi storiche definite, anche la scheda telefonica ha avuto un ruolo che definire importante è riduttivo in quanto ha concepito una evoluzione del gettone  telefonico.

Una vecchia scheda telefonica, ma neanche poi tanto antica, può infatti rivelarsi interessante e preziosa , a patto di trovare il pezzo giusto.

Quale è la tessera telefonica maggiormente rara e preziosa del contesto italiano?

Una rarissima scheda telefonica rara può farti guadagnare tantissimo: ecco quale cercare

scheda telefonica rara

La scheda telefonica è stata concepita intorno agli anni 70 ed è stata diffusa in particolare dagli anni successivi come naturale evoluzione concettuale, e tecnologica dei gettoni telefonici. Rispetto a questi infatti risultano molto più pratiche e comode anche nella diffusione, al punto che dal 1980 i gettoni non sono stati più prodotti mentre si è assistito ad una vera e propria diffusione anche concettuale delle tessere telefoniche.

Oltre a quelle concepite direttamente dalle compagnie telefoniche, dagli anni 90 sono state sviluppate numerose serie anche per scopi pubblicitari, e presentano ad esempio anche iniziative o campagne benefiche diventando quindi oggetti estremamente famosi e collezionabili, almeno fino agli anni 2000, la diffusione massima delle schede telefoniche è stata ovviamente compromessa dalla diffusione dei celluari e dalle tariffe sempre più agibili e convenienti: l’ultima scheda telefonica però è sopravvissuta nell’utilizzo fino al 2018 anche se in quantitativi minori.

La prima forma di telefono sviluppato per accogliere la scheda telefonica è stato concepito a Roma, nel 1976 precisamente in Galoppatoio di Villa Borghese, in fase di “test” e spesso sono le primissime tessere telefoniche ad essere quelle più ricercate per una ragione “storica”.

Le più difficili da trovare sono quasi certamente quelle tra il 1977 e il 1981 dalla Sida, concepite in una colorazione gialla e azzurra.

Le prime erano numerate, e se in condizioni eccellenti, quelle del lotto delle prime 100 possono valere tra i 600 fino a 2000 euro, anche se esemplari tenuti alla perfezione sono stati anche messi in vendita per cifre non lontane dai 10 mila euro, proprio per la loro natura precursoria.

scheda telefonica rara

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
POTREBBE INTERESSARTI